Plastc: la carta di credito universale

Plastc: la carta di credito universale

Avere il portafoglio spesso strapieno e sicuramente scomodo, soprattuto da tenere in tasca potrebbe, un recente progetto potrebbe però essere un’interessante soluzione a questo piccolo problema. Stiamo parlando di Plastc, un dispositivo che secondo i suoi realizzatori sostengono può sostituire la maggior parte delle carte di credito, carte regalo, carte fedeltà. Plastc funziona abbinata con un applicazione che comunicherà via Bluetooth i dati di pagamento, e prevede l’archiviazione di tutte le tue carte, anche se per il momento è previsto un massimo di 20, l’applicazione registra inoltre la cronologia delle transazioni.

plastc lede

Oltre a visualizzare i dettagli della carta tramite il display touchscreen e-ink, Plastc può anche mostrare codici a barre oppure i dati dell carte regalo e per garantire un alto livello di sicurezza sarà possibile cancellare da remoto i dati in caso di smarrimento o furto del dispositivo. In caso di smarrimento la carta lampeggerà avvisando chi l’ha ritrovata di restituirla. La carta visualizzerà poi il nome, la foto e la firma con il vostro numero di carta come forma di identificazione.

In passato era stato realizzato un dispositivo simile chiamato Coin, che veniva lanciato nel 2013 e proprio come Plastc, permetteva di memorizzare i vari dati della carta. Successivamente poi al lancio Coin, che aveva promesso di spedire le prime unità quest’anno, ha trasferito la propria ad ETA nella primavera 2015, una decisione che non ha reso felici i clienti che l’avevano acquistata in pre-ordine. A questo punto, visti gli sviluppi, ci si chiede se una società così sconosciuta sarà in grado di fare ciò che ha sviluppato Coin.

Se Plastc e Coin si diffonderanno sul mercato, il primo potrebbe però avere il sopravvento sul secondo visto il chip integrato che ne rende difficile la clonazione. Gli Stati Uniti infatti accetteranno solo carte con quei chip dal 2015, rendendo Coin obsoleto non sarà lanciato. Plastc è ora disponibile in pre-ordine dal suo sito al costo di 155 dollari, 55 dollari in più rispetto a Coin e potrebbe essere consegnata nell’estate del 2015.

Fonte | engadget

 

Google+ Comments