Essere blogger: 10 cose da non fare

Essere blogger: 10 cose da non fare

Blogger si, blogger no, questo è il problema. Tanti dicono si ma poi spesso si trovano davanti alle difficoltà del principiante non sapendo come muoversi in questo mondo sempre nuovo e in continua evoluzione. Ma cosa è necessario sapere per partire? Quali sono i punti da prendere in considerazione per impostare un lavoro che nel tempo porti a risultati importanti? Proviamo a vederlo insieme in una serie di punti. Certo, questo che ho scritto di seguito non è la ricetta segreta del successo, assolutamente no!! Sono consigli, suggerimenti che possono aiutare ad impostare un lavoro ordinato e programmato nel tempo, un lavoro professionale, se vogliamo definirlo così. Invece di scrivere cosa va fatto per ottenere risultati proviamo a vederlo da un altro punto di vista, cosa non va fatto per ottenere risultati importanti:

1. Non disponete di un piano editoriale
L’ultima cosa da fare è trascurare la prima cosa da fare. Scusate il gioco di parole ma, prima di partire decisi verso il traguardo è importante sapere il percorso, è necessario a questo punto fermarsi un attimo e capire dove si vuole andare e a chi vogliamo il nostro lavoro, il nostro contenuto sui social media. Identificate quindi il target di riferimento, fissare gli obiettivi, scegliere gli strumenti o meglio i mezzi per diffondere il post. A questo punto sei pronto: sviluppa il contenuto che vuoi pubblicare!

2. Non sei uno scrittore ma
Naturalmente, non si sta scrivendo il best seller della tua vita, tutt’altro! Quando scrivi però è importante realizzare un contenuto che sia di qualità, un testo di un certo livello che farà sicuramente la differenza. Attenzione alle parole che utilizzi e come le utilizzi, la correlazione con l’argomento principale è imporante per creare un contenuto che darà risultati imporanti. Non dimentichiamoci che la regola applicata ad un post vale anche per un tweet di 140 caratteri, compresa la punteggiatura, la grammatica e per dare perchè no un tocco in più gioco di parole. Pensa come un buon giornalista o copywriter.

3. Non condividi abbastanza
Per una migliore diffusione del post è importante essere presenti su più social network. Non è necessario iscriversi su tutti i canali disponibili in rete ne bastano alcuni, ma che siano quelli giusti, quelli dove il nostro target di riferimento è più presente. Senza dubbio Facebook è tra questi visto la grande utenza di cui dispone, sarà quindi imporante considerare Twitter, Google plus, Linkedin che a conti fatti sono i quattro social di riferimento per quanto riguarda il panorama europeo. Non esagerare nelle iscrizioni, ricordati sempre che tutti i canali devono essere gestiti, non vanno lasciati al loro destino.

4. Non condividere sempre lo stesso contenuto
Essere prevedibili, essere monotoni non contribuisce sicuramente a incrementare le visualizzazioni. Per questo è importante non contiunare a pubblicare lo stesso contenuto per giorni e giorni, un ricondivisione può andare bene ma non di più a lungo andare risultereste pesanti e di poco interesse perdendo quasi sicuramente lettori.

5. Non far finta di niente sii attento a quello che sta succedendo
Una delle principali caratteristiche dei social media è quello che succede in tempo reale, la possibilità di connettersi tra utenti istantaneamente. Creare un contenuto che è al di fuori di questo non aiuta sicuramente. Pubblicare qualcosa che sta avvenendo, oppure che è appena avvenuto e se ne sta discutendo avrà sicuramente più possibilità.

6. Non sei te stesso
Non cercare di fingere di essere chi non sei, l’essere se stessi è importante sui social network. Le vostre opinioni sono importati, il vostro punto di vista a volte può fare la differenza. Non riporate solo i fatti nudi e crudi, metteteci un tocco personale in quello che scrivete. Così facendo le possibilità di visibilità crescerano e arriveranno nuovi lettori a visitare il vostro sito. Allo stesso tempo è però imporante prestare attenzione agli altri, ascoltando quello che dicono magari sul vostro lavoro accettando critiche e suggerimenti anch’essi utili per creare engadgement.

9. Non sei regolare
Quando pubblicate un nuovo contenuto è importane farlo con regolarità, se avete dei giorni fissi per pubblicare manteneteli non uscite da quello schema. Così facendo potrete creare quell’abitudine quella routine nei vostri lettori. Sparire per un paio di giorni potrebbe interrompere quel rapporto di fedeltà che hai costruito con i tuoi lettori.

10. Non sei divertente.
Avere un buon senso dell’umorismo è importante sui social. Creare contenuti vivaci, magari irriverenti, ma non troppo, fanno crescere la popolarità. A volte la frase non è importante come se ne parla bene o male di quell’argomento ma che se ne parli. Non esitate quindi a condividere qualche risata con i vostri follower.

Conclusioni

Questi come dicevo, sono solo alcuni suggerimenti, potremmo sicuramente aggiungerne altri. L’arte del blogger, se vogliamo definirla così, richiede per essere fatta bene, molte attenzioni per ottenere la visibilità voluta. A volte sono piccole attenzioni che fanno la differenza che ti aiutano a creare contatti e visualizzazioni sul tuo sito. Hai altre regole o suggerimenti da seguire? Scrivili nei commenti!

 

Google+ Comments