LinkedIn ridurrà le email di notifica

LinkedIn ridurrà le email di notifica

Linkedin pubblica oggi su suo blog un piccolo aggiornamento sul ricevimento dei messaggi di post interni al social. Come racconta nel post, molti utenti si sono lamentati dei troppi messaggi inviati dal social, ritenendoli troppi. Linkedin ascoltando i suoi utenti pubblica oggi alcuni cambiamenti in questo sistema di invio riducendo al minimo i messaggi.

Per far fronte ai troppi messaggi Linkedin ridurrà quindi l’invio dei report. Come indicato sul post ne verrà inviato solo uno a settimana e nel messaggio verranno raccolte le varie notifiche che attualmente vengono inviate divise per tipologia. La stessa politica viene applicata anche ai gruppi dove, nel caso in cui l’utente sarà iscritto più gruppi, non riceverà più una e-mail di aggiornamento per ognuno ma una riepilogativa di tutti.

Secondo alcuni calcoli fatti da Linkedin con queste modifiche la riduzione delle email inviate scenderà sensibilmente, il social dichiara infatti che su 10 email inviate con questo aggiornamento saranno solo 6 aggiungendo che questa riduzione è solo una parte della revisione che verrà implementata.

Come conclusione all’articolo Linkedin fa notare che il ricevimento dei vari messaggi di posta dipende dalle scelte fatte dall’utente quando va a definire la frequenza di invio dei messaggi di posta. Tra le varie impostazione presenti in Linkedin è infatti possibile decidere se si vuole un invio giornaliero, settimanale o nessun invio cliccando sul menù Privacy e ImpostazioniComunicazioniImposta la frequenza delle email. In questa pagina l’utente può infatti gestire tutti gli invii grazie ad un elenco suddiviso per categorie. Si può in alternativa raggiungere la pagina cliccando sul link presente in tutti i messaggi di posta elettronica hanno in fondo di cancellazione che manda direttamente alla visitare la pagina delle impostazioni di frequenza.

Linkedin con questo aggiornamento va quindi ad ottimizzare i messaggi di notifica attualmente inviati andando, in un certo senso, a fare il lavoro per noi, ottimizzandoci le email ricevute in pochi messaggi di riepilogo. Una modifica che dimostra quanto Linkedin tiene ai suoi utenti e alla loro soddisfazione.

Google+ Comments