Twitter: adesso tocca ai video

Twitter: adesso tocca ai video

Twitter non sembra abbia intenzione di fermarsi, nella lunga serie di aggiornamenti e di modifiche questa volta è il turno dei video seguendo una strada già percorsa, con risultati interessanti da Facebook. Grazie all’ultima novità inserita gli utenti potranno caricare un filmato direttamente dalla versione web del social. Prima di questo aggiornamento questo era possibile solo tramite l’applicazione per iOS e Android. Una piccolo cambiamento che potrà dare un’importante spinta all’utilizzo dei filmati all’interno di Twitter.

Inserito un nuovo tweet, troveremo quindi all’interno dell’interfaccia un nuovo pulsante che ci permetterà di effetuare l’upload del filmato, tutto molto semplice e soprattutto veloce. Twitter nell’inserire questa possibilità nella versione wweb ha comunque manutenuto le stesse limitazioni nel formato e nella durata dei video e quindi non potranno durare più di 30 secondi per un caricamento massimo di 512 MB.

Lanciato la nuova funzione Moments, per il momento non ancora attiva in Italia, Twitter punta decisa sui video nell’ottica di dare maggiore qualità alle funzioni disponibili all’interno della sua piattaforma. La novità per quanto riguarda i video non si fermano qui. Twitter ha annunciato alcuni nuovi strumenti sviluppati per gli inserzionisti che grazie a queste funzioni potranno inserire un mini video promozionale di 6 secondi, prima del contenuto video vero e proprio. Si tratta senza dubbio di una novità importante che permetterà a Twitter di attirare nuovi inserzionisti all’interno della piattaforma. Unico disguido per noi utenti? Quando vorremo vedere un video troveremo molto probabilmente qualche pubblicità in più. Twitter a completamento dell’aggiornamento annuncia anche che Periscope sarà maggiormente integrato all’interno della timeline.

Twitter come scrivevo prima non si ferma più, la raffica di novità inserite fanno pensare ad un investimento deciso che punta ad un unico obbiettivo: di far crescere il numero di utenti attivi all’interno della piattaforma. Arriverà finalmente la spinta ad un social non molto attivo negli ultimi mesi?

Google+ Comments