Ecco l’impianto termosolare più grande del mondo

Ecco l’impianto termosolare più grande del mondo

Una volta ultimato, l’impianto termosolare che verrà costruito a Rabat, la capitale del Marocco, sarà il più grande del mondo e darà elettricità a più di un milione di famiglie. Tutto è pronto in marocco per costruire la centrale Ouarzazate Solar Power Station, questo il nome del gigantesco progetto, batterà ogni record superando Ivanpah, l’impianto termosolare in California, famoso per anche per avere Google tra gli investitori. Il termine per la realizzazione di Ouarzazate Solar Power Station è fissato per il 2020 e una volta messo in funzione potrà produrre 580 MegaWatt di corrente che potranno soddisfare il 50% del fabbisogno energetico del Marocco.

Ouarzazate, famosa per i colossal cinematografici Babel, Lawrence d’Arabia Il Gladiatore e, più recentemente, la serie tv Il Trono di Spade, sono già presenti più di 500mila specchi disposti su 800 file, al completamento dell’impianto la superficie coperta sarà pari a quella di 35 campi di calcio. La realizzazione dell’impianto termosolare è stata suddivisa in quattro step di avanzamento, la prima chiamata Noor 1, in arabo noor significa luce, è stata attivata all’inizio di dicembre. Successivamente  partiranno Noor 2 e 3, che entro il 2017 porteranno al completamento del 75% del progetto.

impianto termosolare

Una delle caratteristiche interessanti di questo impianto è la sua capacità di produrre energia elettrica anche dopo il tramonto. Questo è possibile grazie ad un sistema che permette di trattenere e accumulare calore nelle ore in cui il sole non è presente. Tramite una lunga serie di specchi appositamente posizionati per riflettere la luce del sole, il fluido presente all’interno dell’impianto, viene surriscaldato a temperature che possono superare i 500°C e immagazzinato in grossi serbatoi. Grazie quindi ad un’alta capacità di trattenere calore è possibile utilizzare il liquido anche nelle ore notturne, permettendo così all’impianto di non fermarsi mai e produrre energia elettrica 24 ore su 24.

L’impianto termosolare fortemente voluto dal re Mohammed IV per rendere autonomo il Marocco, e quindi evitare l’importazione di combustibili da altri paesi si pone un importante obiettivo: diventare un punto di riferimento per la produzione di energia pulita entro il 2020 e di conseguenza ridurre le emissione del 32% nei prossimi quindici anni. Sono 9 miliardi di dollari i soldi stanziati per portare a termine l’impianto.

Il surriscaldamento terrestre è un importante problema da risolvere, il mondo intero non può stare a guardare, deve muoversi in fretta. Quello che è avvenuti a Parigi nella conferenza mondiale sul clima COP21 può essere un primo passo ma non deve essere l’unico. Sfruttare le energie rinnovabili è la scelta da portare avanti, i combustibili fossili hanno rovinato e stanno rovinando il nostro pianeta, i tanti interessi e i troppi soldi in gioco non hanno permesso all’energie alternative di guadagnarsi fiducia e di conseguenza mercato. A questo punto vista la situazione mondiale credo sia il momento di decidere e voltare definitivamente pagina.

Google+ Comments