About Riccardo Colombo

http://www.asimplenetpaper.it

Posts by Riccardo Colombo:

Boeing e SpaceX: nasce il taxi spaziale

Boeing e SpaceX: nasce il taxi spaziale

A partire dal 2017, gli astronauti americani non saranno più trasportati nello spazio con navicelle russe, ma viaggeranno grazie alla società di volo spaziale privato di SpaceX e Boeing nata da un accordo del valore di 6,8 miliardi dollari, una specie di servizio taxi ma per lo spazio. L’annuncio di oggi pone le basi per quello che sarà il più ambizioso, emozionante capitolo nella storia della NASA – ha dichiarato l’amministratore della NASA Charles Bolden in una conferenza stampa. Questo è il rispetto dell’impegno del presidente Obama – continua Bolden – far tornare in orbita umano lanciato dal suolo dagli Stati Uniti.

Boeing riceverà 4,2 miliardi di dollari, mentre SpaceX 2,6 miliardi. Le aziende dovranno sviluppare che farà la tratta andata e ritorno sulla Stazione Spaziale Internazionale e ritorno sulla Terra, che potremmo definire taxi spaziale. La NASA attualmente paga la Russia 70,7 milioni dollari per astronauta. SpaceX manderà astronauti sulla sua capsula spaziale Dragon mentre Boeing utilizzerà la sua CST-100. Entrambe le società verranno lanciate dal Kennedy Space Center di Cape Canaveral.

NASA ha mandato in pensione il suo programma shuttle nel 2011 e trasferito le responsabilità di consegna del carico a società private. La mossa aveva lo scopo di liberare del tempo alla NASA per concentrarsi sull’esplorazione spaziale. Bolden ha detto che i nuovi contratti per i traghetti per lo spazio sono solo un trampolino di lancio per far volare gli esseri umani su Marte. Sarà davvero il prossimo passo per viaggiare nello spazio?

Fonte | gigaom

Apple Watch: impermeabile ma non troppo

Apple Watch: impermeabile ma non troppo

Apple ha presentato la nuova linea di prodotti mobile “magici”, ma la società ha lasciato molte domande senza risposta come per esempio se l’ormai famoso Apple Watch sarà impermeabile e resistente all’acqua. Durante una dimostrazione però il dispositivo viene spruzzato con acqua, il che implica che vi sia almeno un certo grado di sopportazione all’acqua, notizia confermata anche da David Pogue. Il dispositivo – spiegato durante un Apple Watch briefiing – resiste a sudorazione, indossato sotto la pioggia, lavarsi le mani, oppure cucinare, ma meglio toglierlo prima di nuotare o lavarsi sotto la doccia

Va considerato che, togliere il vostro Apple Watch significherà che quando si metterà di nuovo dovrete reinserire il PIN per i pagamenti wireless. La funzione di sicurezza biometrica di Apple Pay è una combinazione di PIN e pelle, finché l’orologio sa che è sul polso, dove può rilevare i battiti cardiaci oppure determinare la sua posizione, consente di pagare, semplicemente avvicinando il dispositivo a un terminale NFC compatibile, senza bisogno di riinserire il codice PIN. Piuttosto che avere l’orologio con voi sotto la doccia, sarebbe meglio posizionare Apple Watch sul suo supporto di ricarica, in quanto il dispositivo dovrà essere ricaricato ogni giorno.

Fonte | bgr

iPod Classic: addio ad un lettore ancora molto utilizzato

iPod Classic: addio ad un lettore ancora molto utilizzato

Il famosissimo iPod Classic, il giganesco lettore musicale, dopo 1826 giorni dall’ultimo aggiornamento software è stato rimosso dal negozio on-line. In tutta sincerità questo iPod non è mai entrato in grande sintonia con i clienti e per questo non viene ricordato come un dispositivo eccezionale. La linea iPod ha visto un forte calo delle vendite con iPod Classic, che si è ripresa poi con la nascita della versione touch che rappresenta il 50% delle vendite, seguito da Shuffle e Nano.

Al di la di questa rimozione iPod Classic è ancora molto utilizzato grazie alla durata della batteria e al grande spazio di archiviazione, caratteristiche per per esempio non sono disponibili su iPod Touch. iPod Classic è stato rimosso e a quanto pare non la vedremo mai più, ma tanti utenti proprio per alcune sue caratteristiche interessanti lo continueranno ad utilizzare. Sarebbe stato bello vedere un nuovo aggiornamento come per esempio la sincronizzazione wireless ma Apple ha deciso così chiudendo definitivamente.

E tu utilizzi ancora il vecchio iPod Classic magari poco smart ma con molta praticità?

Fonte | technobuffalo

La fine delle Little Printer

La fine delle Little Printer

Cattive notizie per chi possiede una Little Printer di Berg, per la mini stampante per trasferire su carta tutti i nostri interessi cercati sul nostro smarphone, non avrà futuro viste le ultime informazioni condivise sulla situazione aziendale. Berg, sta infatti chiudendo per problemi economici e il tutto terminerà il 31 marzo 2015. La società prevede comunque di lasciare open source il codice in modo che utilizzava e seguiva il prodotto possano mantenere il servizio in vita. Per dare comunque un futuro l’azienda è anche disposta a vendere la parte hardware del dispositivo a qualsiasi impresa che voglia mantenere in vita la piccola stampante. L’acquirente sperato non è ancora arrivato, speriamo che vista l’idea interessassante di questa piccola stampante, qualcuno si faccia avanti in fretta.

Ecco in un filmato come funziona Little Printer:

 

http://www.engadget.com/2011/11/30/bergs-little-printer-churns-out-rss-feeds-with-a-receipt-and-a/

Fonte: www.engadget.com

Nokia Here Maps: il ritorno su iOS

Nokia Here Maps: il ritorno su iOS

Nokia, dopo le innumerevoli vendite di alcune divisioni dell’azienda a Microsoft, ha deciso di mantenere il controllo di alcuni dei servizi più apprezzati, come per esempio il servizio mappe, Nokia HERE Maps, uno dei più popolari servizi di mappatura utilizzati dagli smartphone Windows Phone. L’app disponibili anche per altri sistemi operativi, poco meno di un anno fa, la versione per iOS è stata ritirata dal mercato, ma oggi Nokia ha confermato che ci sarà quasi certamente un ritorno.

La storia è stata questa: nel dicembre dello scorso anno Nokia ha affermato che stava ritirando l’applicazione a causa dei radicali cambiamenti che iOS 7 ha portato in tutti i cellulari . Poco tempo dopo la società ha ammesso che questi cambiamenti hanno “danneggiano l’esperienza degli utenti. Il racconto ora volge al meglio perchè Nokia SVP Sean Fenback ha confermato al Wall Street Journal che, anche se il primo lancio di Here Maps su iOS è andato terribilmente male, una nuova applicazione è attualmente in fase di elaborazione e sarà lanciato entro la fine di quest’anno. Nokia HERE Maps nel frattempo si sta anche facendo la strada verso Android per gentile concessione di Samsung, quindi la sua portata sarebbe davvero cross-platform entro la fine del 2014.

Fonte | ubergizmo

iPhone 6: quando la vendita?

iPhone 6: quando la vendita?

La notizia è sicura Apple presenterà il nuovo iPhone 6 il 9 settembre 2014, ma a questo punto è giusto chiedersi, quando sarà messo in vendita? Le prime voci diffuse in rete parlano di 10 giorni dopo la sua presentazione, e più precisamente venerdì 19 Settembre, giorno nel quale sarà possibile effettuare un preordine dello smartpgone almeno nei Paesi Bassi.

Alcuni siti come iPhonez.nl confermano che per il nuovo iPhone 6 le vendite inizieranno il 19 di questo mese al prezzo di 699€ per quello che sarà probabilmente il modello più alto. Il sito menziona anche un’ offerta di lancio di 55 €. Ancora, però, non sono stati presentati i due modelli di iPhone 6 e va considerato che non è ancora sicuro che il modello da 5,5 pollici sarà messo in vendita insieme al modello da 4,7 pollici. L’anno scorso, i due nuovi iPhone 5s e 5c sono stati svelati il 10 settembre e solo il modello 5c era stato reso disponibile il pre-ordine tre giorni dopo, invece per quanto riguarda il 5s, Apple non ha voluto offrire preordini. Entrambi i telefoni, però, sono stati messi in vendita insieme il venerdì 20 settembre, 10 giorni dopo.

Se i calcoli sono giusti e Cupertino rispetterà la tempistica del precedente modello i nuovo iPhone 6 che verranno presentati il 9 settembre verranno commercializzati dieci giorni dopo il lancio. L’attesa è tanta e magari essere a conoscenza di questi termini potrebbe tranquillizzare chi vive questa attesa come un evento molto molto importante.

Fonte | cultofmac

Apple iPhone 6: tecnologia NFC in arrivo

Apple iPhone 6: tecnologia NFC in arrivo

Dopo anni di articoli dove si diceva che la tecnologia NFC, protocollo per i pagamenti tramite smartphone, sembra ormai aver raggiunto la fine sta per ricevere una nuova spinta e ripartire. Tutto questo riprenderà vita il 9 settembre dove nel nuovo iPhone 6 disporrà della nuova tecnologia. Apple ha infatti raggiunto un accordo per questo tipo di pagamento con American Express, Visa e MasterCard. Ormai da tempo Android supporta la tecnologia NFC, e la palla in questo momento è nelle mani di ogni singolo commercianti che dovrà adeguarsi alla nuova tecnologia per poter permettere questo tipo di pagamenti. Pensando al nostro paese possiamo starne certi che servirà molto tempo per questo cambio che potremmo definire di mentalità.

La scorsa settimana sul Daring Fireball di John Gruber, veniva suggerito il protocollo NFC come una tecnologia sicura dove memorizzare le carte di credito, in modo da poter pagare la merce nei negozi al dettaglio, aggungendo che i pagamenti mobili saranno possibili anche con nuovo iWatch. Apple per aumentare ulteriormente la sicurezza nei pagamenti tramite NFC dispone già sull’attuale iPhone 5s, di ottimo sistema: la possibilità di memorizzare le impronte digitali. A proposito di questo in una delle varie conferenze di Tim Cook ricordiamo una sua dichiarazione dove annunciava che l’autenticazione tramite le impronte digitali per effetturare dei pagamenti era uno dei motivi che hanno spinto Apple a svilluppare il Touch ID.

Fonte | cultofmac

Apple iWatch: ecco quando sarà commercializzato

Apple iWatch: ecco quando sarà commercializzato

A seguito di un rapporto appena pubblicato da ReCode, Apple annuncierà il suo dispositivo indossabile, che secondo varie indiscrezioni si chiamerà iWatch, insieme ai nuovi iPhone 6 durante l’evento in programma il 9 di settembre. Il nuovo dispositivo a differenza di quanto tutti si aspettavano non sarà però disponibile quest’anno. Ma allora quando potremo avere al polso i tanti atteso dispositivo indossabilo? Non è ancora chiaro, ma sarà improbabile vederli in vendita entro l’anno, le ultime notizie parlano dell’estate 2015.

A maggiore conferma di questo ritardo, anche l’analista Ming-Chi Kuo di KGI Securetis ha pubblicato un rapporto dove spiegava che il nuovo Apple iWatch sarà commercializzato nel 2015. Cosa aspettarsi dal prodotto indossabile di Apple? 9to5Mac ha riferito ampiamente che i prossimi dispositivi si concentreranno su fitness e sul monitoraggio della salute e grazie al app HealtKit e al nuovo iOS 8 che metterà in comunicazione tutti i dispositivi Apple.

Fonte | 9to5mac

Windows Phone 8.1: un upgrade riuscito

Windows Phone 8.1: un upgrade riuscito

Da alcuni giorni tutti i possessori di uno smartphone Lumia possono vantare il nuovo aggiornamento a Windows Phone 8.1 con il primo upgrade denominato Cyan. Inizialmente solo in versione preview for developers, oggi, invece disponibile in 24 Paesi WP8.1 viene supportato da qualsiasi Nokia Lumia: 520, 620, 720, 820, 920, 1020 oltre ovviamente agli ultimi modelli. Il nuovo aggiornanento mette a disposizione interessanti funzionalità come la sua assistente virtuale Cortana che aiuta l’utente a chiamare, inviare SMS, prendere appunti, impostare promemoria e sveglie e tenere traccia delle cose che ti interessano (ad esempio, notizie, meteo o traffico). Ovviamente Cortana se la cava benissimo nella ricerca, sia nel telefono che sul web. E’ disponibile  solo, per ora, in Australia, Canada, Cina, Regno Unito e Stati Uniti, in Italia si deve ancora aspettare.

cortana-windows-phone-theverge-5_1020

Nuova schermata di Start: è possibile usare una foto preferita come sfondo del riquadro e i riquadri si compongono come pezzi di un puzzle per mostrare l’immagine intera. Si può attivare la funzionalità Non disturbare quando si vuole una pausa da suonerie, beep, vibrazioni e banner. Cortana può far sapere alle persone sei occupato, metterti in contatto con loro più tardi.

windows-phone-8-1-7455-001

Organizzarsi è comodo! Puoi creare cartelle nella schermata Start e rinominarle come vuoi. Divertirsi è bello! Con film e programmi TV dall’app Xbox Video. La nuova app Podcast rende più semplice la ricerca e la sottoscrizione. Scrivere è diventato faciel, quando conoscerai la scrittura a trascinamento, non potrai credere a quanto sia veloce, facile e precisa. Ti basta far scorrere il dito sulla tastiera WordFlow e le parole prenderanno magicamente forma e con l’app Gestione file, puoi copiaredocumenti, foto, musica e altro nel telefono e nella scheda SD. Ora puoi proiettare lo schermo del telefono su un PC, e avere subito disponibile il centro operativo  dove puoi vedere notifiche e attivare rapidamente Wi-Fi, Bluetooth e altro basta scorrere verso il basso la parte superiore dello schermo.

1396525173_image

Queste sono alcune delle caratterisiche che il nuovo Windows Phone 8.1, certo in Italia non lo possiamo apprezzare completamente mancando Cortana, non resta che aspettare per avere a disposizione la versione completa di un aggiornamento che a prima vista sembra davvero interessante e funzionale. Se volete avere una panoramica completa sulle nuove funzioni vi rimandiamo al sito Microsoft dove sono raccolte tutte le novità. Avete già installato il nuovo aggiornamento? Cosa ne pensate? Positivo o negativo?

Skully AR-1: il casco intelligente

Skully AR-1: il casco intelligente

Un sacco di gente spenderebbe volentieri i suoi soldi per utilizzare i nuovi dispositivi heads-up display nei loro veicoli, che tramite il collegamento all’automobile mediante una porta dati a 16 pin e la connessione ad uno smartphone tramite connessione Bluetooth, sarà possibile tramite comandi vocali e gestuali ricevere ed effettuare delle chiamate, rispondere ai messaggi e chiedere indicazioni, senza dover prendere in mano il telefono. Per tutto questo sarà necessario disporre di iOS o Android app per aiutare configurare il dispositivo. Oggi tutto questo può trasformarsi in realtà e non essere solo un progetto futuro.

Il Skully AR-1, casco per moto completamente finanziato da Indiegogo, ha raggiunto la cifra di 1 milione di dollari in circa 45 ore, finanziamento che grazie all’aiuto di 24 Paesi e 43 Stati, ha raggiunto il totale attuale di circa 1.242.000 mila dollari. Il casco utilizza una rete di sensori, microprocessori, e una macchina fotografica per fornire un display heads-up sulla visiera del casco con la funzionalità turn-by-turn di navigazione GPS, che appare per circa 10 metri di fronte al pilota. Etichettato come piattaforma Synapse, offre distanza focale variabile in automatico, il che significa che l’informazione è sempre chiara, non importa dove il pilota sta guardando. Oggi il Skully AR-1 è venduto in preordine per 1399 dollari, sul sito della società, un grande progetto per tutti gli amanti delle due ruote.

Fonte: techcrunch