Android

Google Translate: ecco Word Lens e traduttore simultaneo

Google Translate: ecco Word Lens e traduttore simultaneo

Il traduttore universale di Star Trek è finalmente disponibile per gli smartphone. No, non stiamo sognando state tranquilli, stiamo parlando delle nuove funzionalità rilasciate da Google per la sua applicazione Translate. La nuova versione include il rilevamento automatico della lingua in modalità di conversazione, così da permettere a due persone che non parlano la stessa lingua comunicare tra loro. Dopo aver selezionato le due lingue, Google Translate tradurrà in tempo reale le due conversazioni permettendo così la comunicazione tra loro.

Nell’ultimo aggiornamento di Google Translate è stato integrato Word Lens, una funzione che permette di leggere istantaneamente un testo scritto. Nella versione precedente per poterla utilizzare l’utente doveva scattare una foto alla scritta e segnare quali parole voleva tradurre. Word Lens è molto più immediato, basterà infatti inquadrare l’immagine e istantaneamente verrà visualizzata la traduzione. Word Lens funziona senza una connessione Internet e sarà possibile avere traduzioni in inglese, francese, tedesco, italiano, portoghese, russo e spagnolo. Per le altre lingue, sarà ancora richiesta la foto della scritta da tradurre. Le nuove funzionalità di Google Translate sono disponibili sia per iOS e Android.

Google Translate, con traduzione in tempo reale va ad aggiungersi a quello realizzato da Microsoft per Skype, la barriera tra le diversità di linguaggio sta rapidamente scomparendo grazie alla tecnologia, questa nuova funzione potrebbe risolvere diverse problematice che vanno da un semplice viaggio all’estero per lavoro o come turisti alla possibilità di comunicare con liguaggi oggi ancora difficili.

 

Fonte | mashable

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google ha annunciato una nuova versione di Google Maps per dispositivi Android e iOS, aggiungendo una nuova funzione chiamata esplora che permette di trovare punti di interesse vicino alla vostra posizione. Posizionata nell’angolo in basso a destra del’applicazione, il pulsante esplora offre una panoramica di ciò che c’è nelle vicinanze e ha una caratteristica interessante, si tratta infatti di una posizione sensibile che in funzione del contesto presenta risultati diversi per esempio in funzione del momento della giornata e il tempo.

Una funzione in più è stata pensata per i dispositivi Android che tramite il pulsante My Location in basso a destra oppure tramite punto blu sulla mappa possono ottenere più informazioni come recensioni di ristoranti e gli orari di transito dei mezzi pubblici. Google spiega che l’app imparando e memorizzando i vari spostamenti creerà uno storio da cui partire per mettere a disposizione dell’utente risultati più precisi in funzione delle abitudini.

La nuova funzionalità, che sarà rilasciata questa settimana, arriva successivamente ad un aggiornamento massiccio di Google Maps del mese di maggio in cui il colosso americano ha inserito le mappe offline, l’indicatore di corsia e l’integrazione con Uber. Se vogliamo essere onesti tutto questo non è niente di nuovo perchè questa funzione ricordano molto Foursquare e Yelp, che permettono di esplorare luoghi vicini, check-in e leggere le recensioni. A proposito di questo Foursquare prevede un grosso aggiornamento a breve, sarà quindi interessante vedere come queste applicazioni si faranno concorrenze dopo questa serie di aggiornamenti.

Fonte | mashable