Applicazioni

Google Photo Sphere disponibile per iPhone

Google Photo Sphere disponibile per iPhone

Google, con l’obiettivo di mettere a disposizione alla maggior parte dei suoi clienti tutti i suoi servizi, sta mettendo a disposizione le sue più popolari applicazioni Android anche per gli utenti iPhone. L’ultima app portata da Mountain View su sistema operativo Apple è Photo Sphere di Google, la famosa applicazione che permette di realizzare foto a 360 gradi. Come per gli altri prodotti portati da Google su iOS anche Photo Sphere si integra perfettamente con l’interfaccia minimalista del sistema operativo offrendo prestazioni interessanti.

Il passaggio da Android ad iOS non sembra dare nessun tipo di problema permettendo all’utente Apple di realizzare delle fantiastiche immagini a 360 gradi. La nuova versione ha solo un piccolo difetto, la localizzazione automatica del punto in cui si effettua la foto, problema facilmente risolvibile inserendo a mano la posizione prima della pubblicazione. Esiste già una serie di applicazioni che consentono di creare foto panoramiche immersive, ma Photo Sphere ha qualcosa in più, permette infatti di contribuire attivamente con Google Maps, condividendo per così dire il punto di vista dell’utente. Photo Sphere è disponibile su App Store ottimizzata per iPhone 5 e compatibile con iOS 7 e versioni successive.

Ecco infine il video Google che spiega come utilizzare Photo Sphere:

Fonte | mashable

Spotify: aggiunto l’equalizzatore sulla sua app per iOS

Spotify: aggiunto l’equalizzatore sulla sua app per iOS

Spotify ha rilasciato alcuni interessanti aggiornamenti sulla sua applicazione per iOS, nelle release 1.1 troviamo infatti a sorpresa l’equalizzatore, una funzione che permette un controllo più completo di quello che sta ascoltando. L’aggiornamento di Spotify include altri interessanti nuove caratteristiche come la pagina artista ridisegnata per iPad e la nuova funzione Discover. Ma tra queste spicca l’equalizzatore, una funzione se vogliamo molto semplice ma che consente agli utenti di personalizzare l’audio secondo il loro gusto e orecchio ovviamente.

spotifyequalizer

L’equalizzatore è dotato di 22 regolazioni preimpostate come rock, hip-hop, acustic, pop, che possono essere poi modificati e personalizzati. C’è inoltre una funzione che permettere di far rendere al massimo gli altoparlanti dello smartphone. Il vicepresidente di Spotify, parlando dell’aggiornamento spiega che questa funzione è stata una delle caratteristiche più richieste da parte degli utenti e l’azienza ha voluto inserirla per dare agli utenti un maggiore controllo sulla loro musica. Gli utenti come dicevamo potranno avranno a disposizione anche la funzione Discover, spostata all’interno della pagina sfoglia, sotto liste top e nuove uscite. Mentre per quanto riguarda gli utenti iPad avranno a disposizione una nuova pagina artista riprogettata che ora offre più informazioni e ultime novità.

Fonte | cultofmac

Foursquare completamente rinnovato

Foursquare completamente rinnovato

Foursquare aveva annunciato nel mese di maggio la nascita di Swarm spostando i check-in nella nuova app, ma subito dopo la presentazione il CEO Dennis Crowley aveva promesso l’arrivo di una nuova versione dell’applicazione entro l’estate e in questi giorni l’azienda ha pubblicato alcune immagini di quello che sarà Foursquare 8.0, disponibile al download tra due settimane.

Il nuovo Foursquare è stato completamente rivisto presentando una grafica completamente nuova a partire dal logo, il segno di spunta che serviva per indicare i check-in è da un nuovo simbolo davvero originale, come potete vedere nell’immagine sottostante.  Tra le funzione integrate alla nuova applicazione trovia la possibilità di esplorare città scoprendo nuove zone senza dover necessariamente a necessità usare la funzione check-in, colore verde infine è stato sostituito da un rosa tendente al fucsia

new-foursquare-574x1024

La novità principale nel nuovo Fourquare sono i suggerimenti personalizzati, Crowley spiega infatti che due utenti non potranno mai vedere le stesse cose perchè la versione 8.0 adrà ad analizzare l’utilizzature moemorizzando i gusti e le abitudini mettendo così, in funzione di questi dati, una serie informazioni filtrate e ottimizzate per l’utente, considerando per esempio anche il giudizio degli amici. Le novità sono sicuramente interessanti in questa nuova versione di Foursquare, aggiornamenti che potrebbero permettergli di fare un ulteriore salto di qualità.

Fonte | idownloadblog

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google ha annunciato una nuova versione di Google Maps per dispositivi Android e iOS, aggiungendo una nuova funzione chiamata esplora che permette di trovare punti di interesse vicino alla vostra posizione. Posizionata nell’angolo in basso a destra del’applicazione, il pulsante esplora offre una panoramica di ciò che c’è nelle vicinanze e ha una caratteristica interessante, si tratta infatti di una posizione sensibile che in funzione del contesto presenta risultati diversi per esempio in funzione del momento della giornata e il tempo.

Una funzione in più è stata pensata per i dispositivi Android che tramite il pulsante My Location in basso a destra oppure tramite punto blu sulla mappa possono ottenere più informazioni come recensioni di ristoranti e gli orari di transito dei mezzi pubblici. Google spiega che l’app imparando e memorizzando i vari spostamenti creerà uno storio da cui partire per mettere a disposizione dell’utente risultati più precisi in funzione delle abitudini.

La nuova funzionalità, che sarà rilasciata questa settimana, arriva successivamente ad un aggiornamento massiccio di Google Maps del mese di maggio in cui il colosso americano ha inserito le mappe offline, l’indicatore di corsia e l’integrazione con Uber. Se vogliamo essere onesti tutto questo non è niente di nuovo perchè questa funzione ricordano molto Foursquare e Yelp, che permettono di esplorare luoghi vicini, check-in e leggere le recensioni. A proposito di questo Foursquare prevede un grosso aggiornamento a breve, sarà quindi interessante vedere come queste applicazioni si faranno concorrenze dopo questa serie di aggiornamenti.

Fonte | mashable

DocSpera: un app potrebbe tagliare i costi e salvare vite umane

DocSpera: un app potrebbe tagliare i costi e salvare vite umane

Nel momento in cui una persona sta male e rischia seriamente la vita, i passi importanti che devono essere fatti per ottimizzare al massimo il tempo, richiedono a prende in cura una persona appena arrivate in ospedale, la massima precisione nel rispettare i vari momenti. Se però il medico che deve effettuare la diagnosi non fosse sul posto per dare una risposta immediata su un un elettrocardiogramma o altri esami diagnostici, facendo perdere tempo prezioso cosa succederebbe? I tempi salterebbero completamente e si verificherebbero delle complicazioni per il paziente. Se potessimo evitare questi problemi, eliminando tempi morti come ottenere un consulto immediato, prenotare la sala operatoria, allertare il team che effettuerà l’operazione? Sarebbe davvero la massima ottimizzazione del poco tempo a disposizione in certe situazioni.

maxresdefault

Oggi grazie a DocSpera, un applicazione disponibile solo per iPhone e sviluppata per il settore medico, sarà possibile inviare il cardiologo un video dell’ECG e altre analisi effettuate per esempio mentre si trova in un altro luogo ottenendo una diagnosi praticamente immediata. Successivamente a questa risposta immediata l’app invierà la risposta del medico per esempio al reparto di chirurgia che preparerò sala operatoria. Tutto questo senza dover utilizzare, come avviene oggi, telefonate, messaggi vocali, fax. Con DocSpera e alla sua condivisione praticamente immediata dei dati del paziente tutto questo è superato il tutto senza violare la privacy del paziente.

In un sistema medico che coinvolge un gruppo specialisti, la collaborazione è essenziale, soprattutto quando le situazioni richiedono risposte in tempi immediati. Stiamo affrontando un mercato che presenta un gran numero di professionisti che lavorano in un ambiente iper-segmentati – ha dichiarato Kojo Appenteng SVP di DocSphera – e non si può neanche inviare un messaggio con i dati di un paziente perchè andremmo contro le regole di riservatezza. Con sede a Sunnyvale in California, questa applicazione offre una comunicazione sicura e rispervata  mettendo a disposizione dei medici una piattaforma dove poter collaborare così da poter discutere di casi complessi, definendi piani preoperatori, condividere le informazioni come radiografie e video, in una rete completamente protetta.

DocSpera-640

Fondata da chirurgo ortopedico Ken Trauner, un imprenditore che in precedenza aveva già fondato Invuity e Bespoke Innovations e l’ex dirigente di Yahoo Sy Fahimi, DocSpera è stato accolto molto bene dalla categoria dei medici. Dal suo lancio alla fine del 2013, DocSpera ha oltre 1.000 chirurghi che lo utilizzano con 450 società come la Kaiser, la Mayo Clinic, laCleveland Clinic, l’Hospital for Special Surgery, e UCSF. L’American Association of Hip and Knee Society (AAHKS) ha recentemente firmato con DocSpera un contratto come partner esclusivo. I dati che stiamo raccogliendo – spiega Appenteng – saranno preziosi per migliorare i risultati dei pazienti per e quindi ridurre tempi e costi.

Fonte | venturebeat

ebay Valet: un assistente per le nostre vendite on-line

ebay Valet: un assistente per le nostre vendite on-line

Ebay lancia una nuova applicazione chiamata eBay Valet, che gestirà le vendite per noi, seguendo ogni fase del processo di vendita come determinare il valore di un elemento, definire la quotazione, venderlo e gestire la spedizione. Tutto questo da oggi è a portata di mano così da rendere la vendita online ancora più facile e più accessibile. La nuova applicazione mobile avrà però alcune restrizioni, non funzionerà con qualsiasi cosa, come oggetti ingombranti peso superiore a 25 chili, quelli in cattive condizioni con un valore inferiore a 40 dollari, supporti come DVD e CD, oggetti preziosi di fascia alta, e altro ancora.

Al di la di queste limitazioni è possibile vendere oggetti di elettronica, collezionismo, scarpe, borse, articoli sportivi, strumenti musicali e persino parti automobilistiche. L’applicazione è stata progettata e sviluppata dalla IIC (Israele Innovation Center), con sede a Tel-Aviv. Ecco come funziona: per iniziare, basta prendere una foto dell’oggetto che si vuole vendere, quindi immettere o dettare la descrizione del tuo articolo. Entro 30 minuti, l’assistente ebay risponderà con un range di valutazione, e ti verrà chiesto se si vuole ancora vendere. Accettato il valore proposto l’oggetto verrà messo in vendita e sarà la stessa eBay ad inviare via mail un’etichetta di spedizione.

screen-shot-2014-06-17-at-2-47-48-pm

Nel caso in cui non si disponesse di un account di posta elettronica l’azienda invierà una scatola prepagata gratis. Ad articolo venduto il 70% del guadagno sarà dell’utente, il restante 30% sarà incassato da ebay. Per ora, il gigante dell’e-commerce, dichiara che eBay Valet è in prova e vanno settati tutti i parametri prima della versione definitiva, ci vorrà quindi del tempo per poterlo utilizzare.

Fonte | techcrunch

Automatic 2.0 per iPhone: l’assistente di guida intelligente

Automatic 2.0 per iPhone: l’assistente di guida intelligente

Automatic 2.0 è un piccolo dispositivo di assistenza alla guida che permette di collegare la nostra automobile con il nostro iPhone. Oggi Automatic sta lavorando per nuove funzionalità e un nuovo design per avere un applicazione più leggera, veloce e moderna, modificando il layout e aggiunto un applicativo di statistiche di guida. Il nuovo aggiornamnto al 2.0 offre inoltre controlli come il livello di carburante calcolando i chilometri ancora possibili e ci guida alla stazione di rifornimento più vicina e inoltre monitora i comportamenti dell’automobile e ne segnala i guasti.

automatic_20

Automatic offre un sistema di notifiche in tempo reale per avere informazioni sull’automobile senza consultare il cruscotto, a motore spento. L’azienda afferma che solo circa metà delle auto che utilizzano Automatic ha un sistema diagnostico che supporta le funzionalità di controllo carburante. Per conoscere se la vettura supporta Automatic 2.0 è possibile controllare la marca e il modello della nostra auto sul loro sito web.

Fonte | 9to5Mac

The Orchestra: la musica classica dentro il tuo iPad

The Orchestra: la musica classica dentro il tuo iPad

The Orchestra è un interessante applicazione realizzata da Touch Press per gli appassionati di musica classica. Testimonial di questa applicazione è il maestro Esa-ekka Salonen dell’orchestra di fama mondiale Philharmonia. All’interno gli appassionati di musica classica troveranno 8 opere sceltre tra i tre secoli di musica sinfonica. Ma che particolarità The Orchestra? L’applicazione è davvero impressionante, perchè consente in tempo reale di poter selezionare quali tracce video e audio vedere o ascoltare e in più la possibilità di visualizza tramite uno spartito l’avanzamento del pezzo musicale nota per nota. Il risultato è davvero interesante perchè permette di esplorare la musica e tutti gli strumenti dell’orchestra. Gli8 brani sono stati infatti caricati in modo da poter essere smontati dall’utente così da poter selezionare quale sezione dell’orchestra vorremo ascoltare e visualizzare.

Vincitore del Creative Communication RPS Music Award del 2013, The Orchestra mette a disposizione un modo nuovo di ascoltare e vedere da vari punti di vista un opera di musica classica, escudendo gli strumenti, aggiungendone altri, osservando come suona un violinista o un contrabbassista.

Ecco le opere sinfoniche disponibili su The orchestra

  • Haydn : Sinfonia n°6
  • Beethoven : Sinfonia n°5
  • Berlioz : Symphony Fantastique
  • Debussy : Prélude à l’ après-midi d’ un faune
  • Mahler : Sinfonia n°6
  • Stravinsky : The Firebird
  • Lutosławski : Concerto per Orchestra
  • Salonen : Concerto per violino

L’applicazione è disponibile solo per iPad su App Store a questo link al costo di 9,99 dollari. Attualmente non è disponibile in italiano. Apple ha appena condiviso sul suo canale YouTube il video su The Orchestra con l’aiuto del maestro Esa-ekka Salonen evidenziandone le potenzialità:

Lambo: l’app per archiviare gli scontrini

Lambo: l’app per archiviare gli scontrini

Pensando ai diversi pagamenti che facciamo quotidianamente ci siamo sicuramente accorti che stiamo vivendo un periodo dove la maggior parte avvengono ormai utilizzando il bancomat o carta di credito, diventando quindi sempre più digitali. Una cosa però è rimasta ancora nella sua versione classica: la ricevuta e nella maggior parte dei casi è ancora su carta.

Tutto questo alla fine se vogliamo non è un problema, se non ci fosse la garanzia sul prodotto acquistato che per essere valida richiede la data di emissione presente proprio sullo scontrino. Oltre a questo dobbiamo che considerare che la ricevuta in molti casi è stamapta su carta termica, una materiale che nei 24 mesi di durata della garanzia e a rischio di cancellazione. Se poi eravamo convinti di aver messo lo scontrino in un cassetto e quando serve non lo troviamo più, il disastro è completo.

lambo_scontrino

Per correre in aiuto di tutti questi problemi un gruppo di sviluppatori italiani ha creato Lambo, un’app per iOS e Android, un’applicazione che tramite smartphone è possibile per fotografare, classificare e archiviare gli scontrino degli acquisti effettuati sul un cloud a pagamento e averli a disposizione nel caso di necessità. A questo punto il primo dubbio che viene è legato alla validità dell’applicazione e sul fatto che la foto che viene fatta non abbia validità legale. Gli sviluppatori, riguardo a questo punto fanno notare che sulla guida dei diritti dei consumatori, viene suggerito, visto che ha valenza legale, di fare una fotocopia dello scontrino per evitare proprio di perderlo oppure di ritrovarsi con uno scontrino completamente cancellato. Oltre alla copia cartacea ha validità anche la copia digitale e qui entra in gioco Lambo.

L’archiviazione in formato digitale degli scontrini sta sempre più diventando un’esigenza e per esempio l’iniziativa Scontrino Sicuro aiuta proprio in questo, dove il negoziante può archiviare in formato digitale lo scontrino al momento dell’emissione di quello tradizionale. Lambo vuole andare oltre e mettere a disposizione un sistema di archiviazione più completo, permettendo, oltre all’archiviazione degli scontrini fiscali la creazione di sezioni dedicate a multe, bollette, bollettini, utenze varie e tasse, uno strumento molto utile per non dimenticarsi le scadenze e come divevamo perdere le ricevute.

Lambo, scaricabile a questo link, è disponibile in due versioni nell’applicaizone FREE che non permette l’archiviazione e nella versione GOLD che permette il salvataggio sul cloud e la sincronizzazione con altri dispositivi. Questa versione è disponibile a 9,99 euro all’anno. Per chi sceglie inizialmente la versione FREE avrà a disposizione per 60 giorni la versione completa.

Fonte | iphoneitalia

Trasforma il tuo iPhone in uno stetoscopio

Trasforma il tuo iPhone in uno stetoscopio

I prodotti Apple, vengono spesso trasformati in accessori da utilizzare in campo medico. Sperro questi strumenti vengono utilizzati da persone del settore così che molte aziende stanno sviluppando prodotti e applicazioni che possono essere utilizzate dai medici nell’esercitare la loro professione. La notizia curiosa che riguarda proprio un accessorio medico riguarda un ragazzo di 15 anni che ha sviluppato un accessorio che trasforma un iPhone in uno stetoscopio.

Suman Mulumudi, questo il nome dell’inventore è uno studente di 15 anni, con l’aiuto del padre cardiologo, ha sviluppato un accessorio che tramite una serie applicazioni dedicate  convertirà un iPhone in uno stetoscopio, funzionante come la versione che tutti conosciamo. Il principio di funzionamento di questo accessorio è basato su una membrana molto sensibile che rileva il battito cardiaco e lo invia al microfono dell’iPhone. Un’applicazione realizzata da Suman, registra il suono in arrivo dall’accessorio visualizzandoli sul display del melafonino permettendo al medico di analizzarli. I risultati, possono essere ovviamente salvati e come per ogni buona app social compatibile possono essere condivisi, audio compreso.

Ecco il video di presentazione dello stetoscopio per iphone:

Fonte | redmondpie