Dispositivi

Samsung Galaxy Alpha: sarà presentato il 4 Agosto

Samsung Galaxy Alpha: sarà presentato il 4 Agosto

In linea con quanto condiviso in rete questo mese e successivamente ad alcune foto pubblicate nel corso della scorsa settimana, il nuovo rapporto pubblicato da SamMobile afferma che Samsung presenterà il Galaxy Alpha il 4 agosto. La curiosità di questo dispositivo sta nel posizionamento nella gamma Samsung infatti il nuovo Galaxy Alpha pur essendo un dispositivo realizzato interamente in metallo non sarà classificato come un dispositivo di punta accanto al Galaxy S5, ma come dispositivo di fascia media. Una scelta curiosa che va per esempio contro le politiche dei principali costruttori di smartphone.

Secondo il rapporto pubblicato quindi Samsung lancerà il Galaxy Alpha nel mese di agosto, anticipando i tempi per lasciare un mese di relativa tranquillità e presentare nel mese di settembre il più importante Galaxy Note 4 così da avere tutta l’attenzione sul nuovo prodotto. Dispositivo che in fatto di posizionamento nella gamma della societè è forse il secondo dispositivo più importante accanto alla linea di smartphone Galaxy S. Parlando di caratteristiche tecniche il Samsung Galaxy Alpha secondo le ultime indiscrezioni disporrà di un display da 720 pixel da 4,8 pollici, una memoria interna da 32 GB e il sistema di riconoscimento delle impronte digitali.

Fonte | 9to5google

 

Smartwatch Samsung: avranno display rotondo?

Smartwatch Samsung: avranno display rotondo?

Se dovessimo ritenere tutte le richieste di brevetto di Samsung attendibili allora sembra che il colosso sudcoreano stia ripensando il suo smartwatch passando ad un display arrotondato, proprio come il nuovo Moto 360 di Motorola. Legati a questa nuova possibile forma che possiamo tranquillamente definire non molto originale MobileGeeks il sito che ha pubblicato questi brevetti, ha condiviso altre novità brevettate legati al dispositivo indossabile Samsung, stiamo parlando della fotocamera sul bracciale che viene sfruttata per un nuovo sistema di riconoscimento dei gesti e la connessione per la ricarica sulla chiusura del cinturino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non è ancora chiaro come funzionerà il sistema di riconoscimento dei gesti, ma questa non è la prima volta che sentiamo parlare della possibilità della funzione di riconoscimento dei gesti da parte di Samsung, come per esempio i brevetti presentati lo scorso anno legati a questo discorso. Cosa ne pensate voi ragazzi del possibile nuovo design Samsung per i suoi smartwatch? Meglio l’attuale oppure un display rotondo come ha scelto di fare Google per il suo Moto 360?

Fonte | androidcentral

Samsung vs Apple: presa in giro in anticipo?

Samsung vs Apple: presa in giro in anticipo?

Samsung, per il suo Galaxy S5, inventa un nuovo modo per fare pubblicità nel suo ultimo spot, invece di fare la solita comparazione tra il suo modello e l’eterno nemico Apple sul attuale modello iPhone 5S si spinge oltre facendo riferimento al modello che uscirà tra un paio di mesi. La societò sudcoreana si porta avanti in questo modo, scherzando sulla caratteristica principale che sarà presente sul prossimo iPhone 6: il display più grande.

Samsung con questo messaggio vuole sminuire questa importante novità Apple, perchè un display più grande non è proprio una grande novità. Il messaggio che Samsung vuole dare è molto chiaro, facendo riferimento alla dimensioni del display la società ci chiede: perchè aspettare due mesi per acquistare uno smartphone con un display più grande quando possiamo averlo subito?

Ecco il video pubblicato dal canale americano di Samsung:

 

 

Stati Uniti: è legale sbloccare dispositivi mobili

Stati Uniti: è legale sbloccare dispositivi mobili

Una novità importante è appena stata pubblicata sul sito della Casa Bianca, il presidente degli Stati Uniti ha firmato la legge che da il via libera alla possibilità di sbloccare i dispositivi mobili. Fino ad oggi tutto questo era considerato illegale ma garazie a questa decisione dello stato americano diventa legale, con la sola condizione di farlo alla fine del contratto. Diversamente da quello che succede per esempio in Italia negli USA quasi tutti gli operatori mette dei vincoli al consumatore sull’acquisto di un dispositivo e sul cambio di compagnia. Grazie a questa novità quindi sara possibile sbloccarlo così da poter utilizzare anche altri operatori.

Fonte | androidcentral

 

Razer Nabu: disporrà del servizio di messaggistica WeChat

Razer Nabu: disporrà del servizio di messaggistica WeChat

All’ International Consumer Electronics Show 2014 (CES), Razer aveva presentato il suo primo dispositivo indossabile. Nabu, il nome del nuovo prodotto, è molto più simple ad un normalissimo braccialetto che a uno smartwatch, ma se andiamo a osservarlo meglio analizzando le sue funzioni potreme scoprire caratteristiche davvero interessanti. Tra le tante possiamo sicuramente mettere in evidenza il fatto che Nabu avrà integrato il servizio di messaggistica cinese WeChat, app che nell’ultimo periodo sta facendo molta strada in tutto il mondo, non solo per la parte messaggi.

Oltre all’integrazione con WeChat e alla visualizzazione delle notifiche come per tutti gli indossabili, questo smartwatch ha caratteristiche davvero uniche come la possibilità di scambiarsi un contatt semplicemente con una stretta di mano o dandosi il cinque. Razer con il suo Nabu sta decisamete puntando molto sull’utilizzo dei sensori di movimento, una caratteristica fondamentale nello sviluppo degli smartwatch.

Fonte | ubergizmo

iTime: un brevetto per il nuovo Apple iWatch?

iTime: un brevetto per il nuovo Apple iWatch?

Un nuovo brevetto è stato concesso ad Apple dalla Patent and Trademark Office degli Stati Uniti per un dispositivo chiamato iTime, che potrebbe rivelare quello che potremo molto probabilmente vedere nel futuro smartwatch sviluppato da Cupertino. Le tante inscrezioni dicono che si chiamerà iWatch ma visto il nome del dispositivo che Apple ha brevettato siamo sicuri che si chiamerà ancora così? iTime è un dispositivo indossabile che riconosce i gesti sia del braccio e del polso grazie a dei sensori all’interno del cinturino. Queste caratteristiche potrebbero quindi consentire agli utenti di rispondere a una chiamata in arrivo muovendo semplicemente il polso. In uno degli schemi del brevetto è possibile notare che il dispositivo può essere separato dal cinturino e utilizzato come lettore portatile.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come possiamo vedere il display è di forma quadrata a differenza del SmartWatch Moto 360 e ricorda molto la versione di iPod nano asseblabile ad un cinturino, vengono però elencati i componenti presenti: accelerometri,  moduli GPS, radio Wi-Fi e il feedback tattile. Il brevetto, pubblicato da Apple Insider, mette in evidenza che le sincronizzazioni con iPhone, iPad e altri computer andranno a creare personal wireless environment, un ambiente wirelesse per ogni utente. Il dispositivo dovrebbe disporre di un display AMOLED flessibile con copertura in vetro zaffiro, diventando il primo dispositivo a montare questo tipo di tecnologia. Complicanze correlate alle dimensioni ridotte il nuovo iWatch sarà un dispositivo completamente impermeabile con una versione di iOS ridisegnato per uno schermo più piccolo, che porteranno l’uscita dello smartwatch Apple più tardi di quanto potevamo pensare.

Fonte | mashable

Cabin: un interessante caricabatterie per iPhone

Cabin: un interessante caricabatterie per iPhone

Non è sempre facile trovare innovazioni, accessori di alta qualità per iPhone in mezzo a tutta la spazzatura che viene prodotta. Ma ora ecco il nuovo gadget che uscirà entro la fine dell’anno e che potrebbe benissimo essere l’accessorio iPhone più grande che abbiamo mai visto. Una startup chiamata Hevo Labs ha recentemente lanciato una campagna di crowdfunding  su Kickstarter, nel tentativo di rendere la loro idea, soprannominata Cabin, una realtà.

Che cosa è Cabin? In poche parole, è un sistema MagSafe per iPhone 5 e iPhone 5s. Per coloro che non hanno mai posseduto un computer portatile MacBook,  Apple utilizza uno speciale sistema di ricarica magnetica che consente all’estremità maschio di un cavo caricabatterie, di collegare alla porta femmina sul computer portatile con dei magneti, al posto di un meccanismo di plug tradizionale. Il progetto Cabin consiste in un semplice adattatore per MagSafe che si collega alla porta lightining di un iPhone. Cabin sarà venduto a 25 dollari e le spedizioni inzieranno nel mese di novembre. Hevo dice che sta già lavorando ad una nuova versione di Cabin per il nuovo iPhone 6, ma la campagna Kickstarter corrente sarà compatibile solo con la versione per iPhone 5 e 5s.

Fonte: bgr

iPhone 6: parte la produzione

iPhone 6: parte la produzione

Tantissimi acquirenti in tutto il mondo sono in attesa del nuovo iPhone 6, il primo dispositivo realizzato da Apple che finalmente metterà nelle mani degli utenti un display più grande. Non manca molto alla vendita del prodotto secondo le tantissime indiscrezioni in rete il nuovo smartphone di Cupertino verrà lanciato nel mese di settembre in due modelli un iPhone da 4,7 pollici e uno da 5,5 pollici. Secondo un recente rapporto pubblicato da Reuters, i nuovi iPhone sono pronti per essere prodotti.

Secondo l’Economic Daily News di Taiwan, citato da Reuters, il nuovo iPhone 6 da 4,7 pollici entrerà in produzione a partire dalla prossima settimana, mentre il modello da 5,5 pollici entrerà inizierà un mese dopo, durante la seconda settimana di agosto. Un ulteriore conferma arriva, oltre che dalla stampa cinese, da Foxconn che sta per assumere 100.000 lavoratori in previsione proprio di queste produzione. Pegatron, l’altro stabilimento che costruirà il nuovo iPhone 6, ha invece assunto più di 10.000 lavoratori supplementari proprio per questa produzione, Apple prevede infatti di vendere fino a 70 milioni di iPhone 6 in un anno.

Apple, come tante indiscrezioni hanno detto, dovrebbe lanciare due nuovi iPhone in autunno, che disporranno di un design completamente nuovo e dal tanto atteso display più grande. Va però detto che nulla è stato confermato dalla società fino ad oggi, non resta che aspettare un annuncio della società e aspettare Tim Cook sul palco per capire come sarà il prossimo smartphone Apple.

Fonte | bgr

iPhone 6: test con arco e freccia

iPhone 6: test con arco e freccia

Nuovo video test su quello che potrebbe ssere il display in vetro zaffiro del prossimo iPhone 6. Questa volta grazie a Joe Rogan, il presunto nuovo componente verrà sottoposto ad una prova d’urto davvero impegnativa. Verranno scoccate una serie di frecce contro il display. Ecco il video con la prova effettuata, una prova davvero folle se vogliamo, mettere alla prova un display con una freccia è davvero una prova molto dura per il nuovo componente del prossimo iPhone 6.

Non penso che utilizzeremmo il nostro nuovo iPhone 6 come bersaglio su cui fare delle prove di resistenza sul vetro zaffiro! Specialmente con delle frecce! Cosa ne dite?

Fonte | iclarified