Technology

Emonjimo: trasforma automaticamente il testo in emoticons

Emonjimo: trasforma automaticamente il testo in emoticons

Grazie alle nuove possibilità offerte da iOS 8 il mondo delle tastiere di terze parti sta vedendo un vera e propria espansione. Tra le tante versioni disponibili troviamo Emonjimo un interessante tipologia di tastiera da prendere in considerazione, con una particolarità interessante: trasforma il testo digitato in emoticons. Funziona esattamente come una correzione automatica solo che in questo caso la parole vengno sostituite dalle famose piccole immagini. Mentre scriverete un messaggio quando le parole digitate il sistema troverà una corrispondenza con un emoticons cambiandolo in automatico.

A questo punto vi starete chiedendo, ma esistono emoticons per ogni tipo di parola? Ovviamente no! Emonjimo però può essere un alternativa davvero originale per inviare un messaggio, certo potreste correre il rischio di mandare un messaggio che assomiglia di più ad un rebus ma state tranquilli in certi casi potrete mandare qualcosa di veramente unico. Emonjimo è disponibile gratuitamente per App Store a questo link.

emojis

Fonte | thenextweb

Screeny: elimina rapidamente gli screenshot indesiderati su tuo iPhone

Screeny: elimina rapidamente gli screenshot indesiderati su tuo iPhone

Grazie alle tante novità e possibilità di sviluppo inserite da Apple nel suo sistema operativo per dispositivi mobile iOS 8 le applicazioni di terze parti possono essere sfruttate al meglio come per esempio la gestione delle foto. Un esempio è Screeny, un applicazione rilasciata che consente di eliminare rapidamente e facilmente le immagini vecchie o indesiderate dalla fotocamera delo tuo iPhone.Screeny è stato sviluppato per cancellare le foto ma nello specifico gli screenshots. Una volta installato, effettua una scansione della cartella immagini filtrando gli screenshoot e la quantità di spazio che occupano. A questo punto sarà possibile selezionarli ed eliminare quelli inuitilizzati.

screeny

Oltre a questo è possibile consentire a Screeny di selezionare tutte le immagini ad eccezione di quelli degli ultimi 15 giorni, oppure degli ultimi 30 giorni, oppure selezionare tutte le immagini di un determinato periodo. Screeny tra le sue funzioni permette anche di vedere se ci sono foto più vecchie di tre mesi, indicando la loro dimensione di archiviazione, così da poter decidere se fare un backup oppure cancellarne alcune per liberare più spazio. Ottimizzato per iPhone e iPod touch con iOS 8.1 o versioni successiva, Screeny è ora disponibile su App Store a 0,89 euro.

Fonte | appadevice

 

Moleskine Smart Notebook: il tuo schizzo diventa un immagine digitale

Moleskine Smart Notebook: il tuo schizzo diventa un immagine digitale

I tanti dispositivi digitali sviluppati potrebbero un giorno sostituire i media tradizionali, eliminando completamente l’impiego della carta con versioni digitalizzate di quello che oggi sfogliamo. In questi anni sono stati sviluppati diversi dispositivi a proposito ma nessuno è riuscito a cambiare questo mondo in molti casi ancora legato alla tanto amata  carta. A proposito di queso cambiamento Moleskine ha sviluppato un interessate applicazione che vuole essere una specie di collegamento tra il vecchio e il nuovo.

Grazie infatti ad un accordo con Adobe, gli schizzi, realizzati ovviamente sui suoi quaderni, saranno trasformati in disegni vettoriali.  Moleskine Smart Notebook, questo il nome del nuovo prodotto realizzato in collaborazione con Adobe Creative Cloud permetterà questa traformazione. Sfruttando degli speciali indicatori di allineamento tradurrà i disegni in formato vettoriale senza distorsioni e possibili inclinazioni dello smartphone considerando che diventerebbe davvero difficile per l’utente effettuare una foto perfettamente frontale. Le immagini trasformate verranno poi salvate  in .jpg oppure .svg, così da poter essere utilizzate su Adobe Photoshop o Adobe Illustrator.

Moleskine_App_698

A questo punto voi direte: ci sono un sacco di opzioni diverse per disegnare in digitale attualmente, come il Galaxy Note 4 che dispone di una propria stilo, oppure come la linea Bamboo di Wacom che funzionano con iPhone e iPad. Ma Moleskine Smart Notebook ha vantaggi significativi, non solo di offrire agli artisti la possibilita di realizzare fisicamente il disegno ma per esempio non ha bisogno di alimentazione di una connessione dati, il tutto con un investimento di 32,95 euro, per avere il quaderno e l’applicazione, a partire dal 15 dicembre.

Per chi ama disegnare, questo potrebbe essere davvero un grande strumento, una di quelle cose che da tempo tanti lo consideravano come un sogno lontano. Se Moleskine Smart Notebook sarà davvero in grado di produrre file .svg di buon livello allora potrà davvero di diventare uno strumento indispensabile per l’artista o per il designer moderno.

Ecco il video di presentazione dell’applicazione:

Fonte | techcrunch

 

8 estensioni per trasformare la Nuova Pagina di Google Chrome

8 estensioni per trasformare la Nuova Pagina di Google Chrome

La Nuova Pagina che andiamo a selezionare per aprire una nuova pagina su Chrome è una di quelle cose che probabilmente guardiamo molto di più tempo di quanto pensiamo, quindi perché non sfruttarla meglio inserendo in questo spazio informazioni che possono esserci utili in ambiente lavorativo o comunque nella vita di tutti i giorni? Proprio per questo ecco di seguito 8 interessanti estensioni per dare al vostro Google Chrome un aspetto diverso certo, ma soprattutto sfruttato al meglio.

Earth View from Google Maps

Questo componente aggiuntivo è molto semplice, tramite Google Earth attiva la visualizzazione casuale di un’immagine della terra. Tra le tante immagini che visualizzerete, non saprete ovviamente dove sono state scattate, nessun problema Google ha interito in basso a destra un link dove cliccando sarà possibile conoscere il luogo. Un modo insomma per scoprire ogni giorni nuovi posti. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-Google-Earth

Momentum

Momentum vi mette a disposizione una serie di utility nella parte destra della vostra Nuova scheda. Non solo ogni giorno avrete un immagine nuova, potrete inserire l’obbiettivo della giornata, scrivere una lista di cose da fare e visualizzare il meteo nella vostra zona. Sarà possibile cercare su Google direttamente all’interno della pagina Nuova scheda, senza doverla lasciare.

Momentum permette anche di nascondere le funzionalità che non si desiderano. Se si desidera qualcosa che è una buona combinazione tra utilità e estetica Momentum è la nuova pagina perfetta per voi. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-Momentum

Currently

Cercate una Nuova Pagina semplice e con un design piatto? Ecco Currently la soluzione perfetta per voi. Attualmente questa estensione vi mostra semplicemente le condizioni atmosferiche in cui vi trovate e l’ora. È possibile inoltre personalizzare i colori e inserire manualmente la posizione in cui ci si trova. Currently è molto semplice e con un ottimo aspetto, non fa moltissimo questo va detto, ma lo fa molto bene. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-10.56.04-am-730x488

Modern New Tab

Vi piace il look di Windows 8? Modern New Tab creerà sulla vostra nuvoa pagina l’inconfondibile grafica dell’attuale sistema operativo Microsoft. Sarà possibile personalizzarla inserendo i siti web preferiti con tanto di feed RSS e visualizzare le ultime notizie. Modern New Tab offre inoltre una serie di altre personalizzazioni, come ad esempio la possibilità di inserire icone personalizzate per ogni sito web, lo sfondo e la scelta di un tema in funzione del colore. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-11.02.10-am-730x488

Dayboard

Vuoi una nuova pagina semplice con delle opzioni già impostate? Dayboard, fa proprio questo, si concentra su cinque promemoria di cose da fare durante il giorno, ricordandovele ogni volta che aprite una Nuova Pagina. Sarà possibile inotre selezionare la singola attività per visualizzare l’impegno specifico da completare. Dayboard mette a disposizione un grafico con il numero di impegni completati ogni giorno e una cronologia completa. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-11.07.33-am-730x488

iOS 7 New Tab

Siete innamorati della grafica di iOS 7 e non potete proprio farne a meno neanche su un PC? Ecco iOS New Tab che simula la schermata iniziale di iOS. È possibile aggiungere alcuni segnalibri così da poter ricevere i feed RSS e alcune app da aggiungere a quelle disponibili. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-11.16.15-am-730x488

Dream Afar New Tab

La Nuova Pagina di Dream Afar New Tab invece offre una nuova avventura ogni giorno presentando una foto da tutto il mondo. Nella pagina è possibile vedere le condizioni meteo, i siti più visitati e una casella di ricerca rapida su Google. Se poi non dovessero piacerti alcune funzioni è possibile nasconderle. Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-11.18.27-am-730x488

Card Board

Cercate un layout in stile Google Now? Ecco Card Board un interessante grafica in stile BigG dove poter visualizzare i download più recenti, i segnalibri, le impostazioni rapide. Sarà possibile dalla impostazioni scegliere cosa si desidera visualizzare. Unico difetto? Google Now non è integrato! Per provare questa Nuova Pagina di Google Chrome cliccate qui.

Screen-Shot-2014-11-16-at-11.23.18-am-730x488

A questo punto non resta che provare una di queste interessanti estensioni! Se ne avete altre da segnalare scrivete qui sotto nei commenti!

Fonte | thenextweb

Moffett Airfield sarà la nuova sede di Google X?

Moffett Airfield sarà la nuova sede di Google X?

Moffett Airfield, usata negli ultimi anni come pista di lancio per i jet privati dei fondatori di Google cambierà volto. L‘azienda ha infatti accettato un accordo in cui utilizzerà in leasing il campo di volo dalla NASA per i prossimi 60 anni. Un contratto di locazione dove Google assumerà le operazioni del campo di volo, mentre il governo degli Stati Uniti manterrà la proprietà del terreno. In un comunicato stampa, la NASA ha annunciato il contratto con la Planetary Ventures LLC, una società satellite gestita da Google per la parte immobiliare, investirà 1,16 miliardi dollari riducendo i costi di manutenzione e di funzionamento al governo per 6,3 milioni dollari all’anno. La parte migliore del comunicato stampa è questa citazione dell’amministratore NASA Charles Bolden: NASA amplia la propria presenza nello spazio, stiamo facendo passi avanti per ridurre la nostra presenza sulla Terra.

NASA e la US General Services Administration (GSA) continueranno comunque ad essere proprietari del terreno che comprende: Hangar One, Two, Three, un edificio per i test di volo campo di volo, due piste, e un campo da golf privato ma, tutto sarà gestito da Google che ha accettato di riabilitare e mantenere l’integrità storica di Hangar One e il quartiere storico Shenandoah Plaza. Si farà questo e altro ancora, secondo il comunicato stampa, Planetary Ventures investirà più di 200 milioni di dollari per ristrutturare oltre all’Hangar One, l’Hangar Two e Three, il funzionamento del campo di volo e infine la creazione di un servizio educativo aperto al pubblico per informare sui progressi tecnologici del nuovo sito ristrutturato e della Silicon Valley.

kluft-photo-moffett-federal-airfield-oct-2008-img_1911

Nel comunicato stampa viene riportato anche che, dopo la ristrutturazione di Moffett Airfield, Google utilizzerà il sito come sede per le proprie ricerche avanzate. Quando i lavori di ristrutturazione saranno stati completati, l’Hangar One diventerà la nuova casa per la sezione di ricerca e sviluppo di Google dove verranno sviluppati nuovi progetti nei settori dell’esplorazione spaziale, dell’aeronautica, della robotica e altre tecnologie emergenti. Tutto questo significa che il nuovo sito NASA sarà la nuova sede di Google X?

Fonte | techcrunch

CroppingScreen: screenshot di un area specifica del tuo iPhone

CroppingScreen: screenshot di un area specifica del tuo iPhone

Normalmente, quando si tiene preuto contemporaneamente il pulsante di accensione e il tasto Home su un dispositivo iOS si effetta uno screenshot di tutto lo schermo. Purtroppo, non c’è nessuna opzione che ci permette di effettuare una fotografia delle schermo di una particolare zona dello schermo, siamo obbigati a ritagliarla manualmente. Una soluzione a questo problema potrebbe essere, per utenti che hanno effettuato il jailbreak del dispositivo, quello di utilizzare CroppingScreen, un tweak che ha debuttato recentemente su Cydia.

Così si può intuire dal nome, CroppingScreen consente di catturare lo screenshot di una parte specifica dello schermo del dispositivo, esattamente come la funzione presente su un computer Apple. Questo consente di risparmiare tempo e di non dovere ogni volta ritagliare manualmente uno screenshot per rivelare solo la parte che si desidera.

Ma come funziona? CroppingScreen funziona esattamente come la funzione classica presente su iPhone: dopo aver premuto il il pulsante di accensione e allo stesso tempo il pulsante, sullo schermo, diventatto più scuro, apparirà una zona più luminosa ce potrà essere trascinata modificandone la zona da fotografare. Sollevato il dito dal display, lo screenshot verrà salvato. Per effettuare invece uno screenshot di tutto lo schermo basterà premere di nuovo il tasto Home.

Per quanto effettare il jailbreak del telefono non mi piaccia molto o voluto lo stesso scrivere di questo tweak davvero molto interessante. CroppingScreen potrebbe essere un interessante assist ad Apple così da migliorare l’attuale fuzione di screenshoot presente sui suoi dispositivi fornendo una fuzione semplice e utile per i tanti utenti che effettuano una fotografia del loro display. CroppingScreen è disponibile sul repository di BigBoss di Cydia gratuitamente e richiede iOS 7 per funzionare correttamente.

Fonte | idownloadblog

Project Ara: ecco Spiral One, un nuovo prototipo funzionante

Project Ara: ecco Spiral One, un nuovo prototipo funzionante

Il futuristico Project Ara ha raggiunto un importante traguardo. Un nuovo video mostra il prototipo più avanzato visto fino ad oggi in grado di lanciare un app. Project Ara è l’ambizioso ambizioso progetto di Google che vuole trasformare il mondo degli smartphone creando dei moduli intercambiabili. L’idea di base del colosso americano è quella di creare telefoni i cui singoli componenti, come il processore, schermo, o la fotocamera, siano dei moduli che possono essere sostituiti così da permettere agli utenti di personalizzare i propri dispositivi a costi inferiori.

L’ultimo prototipo realizzato, chiamato Spiral One, è quello che presenta le dispone di maggiori funzionalità rispetto a tutti gli altri realizzati in precedenza. Nel video demo, il dispositivo Android viene acceso, il display sbloccato e lanciata un’applicazione. Google ha mostrato il primo prototipo funzionante all’ultimo I / O nel mese di giugno, dove le dimensioni e l’estetica lasciavano molto a desiderare rispetto al modello presentato nel video.

Google, seconodo quanto dichiarato da Paul Eremenko su Google+, promette il prototipo successivo, Spiral 2, sarà ancora meglio grazie ai nuovi componenti personalizzati realizzati da Toshiba aggiungendo che svelerà il prototipo alla prossima conferenza dedicata a Project Ara dedicata agli sviluppatori nel mese di gennaio. L’azienda è inoltre intenzionanta a rilasciare una nuova release del Module Developers Kit e rivelare i  primi disegni realizzati dagli sviluppatori.

Ecco il video dove viene presentato il prototipo di Project Ara Spiral One:

Fonte | mashable

Android 5.0 Lollipop: la release più sicura

Android 5.0 Lollipop: la release più sicura

Osservando il nuovo Android 5.0 Lollipop, il nuovo nato in casa Google, le modifiche apportate alla nuova interfaccia utente sono sicuramente i cambiamenti più evidenti. Nel nuovissimo Lollipop, ci tantissime funzionalità nascoste che non si notano a prima vista e tra queste è importante far notare il livello di sicurezza. In un nuovo post pubblicato sul blog di Google, vengono messi in evidenza alcuni di questi vantaggi in fatto di sicurezza per l’utente.

Uno dei modi più importanti per evitare che i dati personali finiscano nelle mani sbagliate è quello di utilizzare la funzione lockscreen, Google a proposito di questo rileva che molte persone non attivano questa funzione con un PIN o una password lasciando libero accesso a chiunque. Lollipop per risolvere questo problema mette a disposizione degli utenti Smart Lock entra in gioco, che consente effetturare l’accesso allo smartphone tramite l’associazione di un dispositivo con connessione Bluetooth o NFC.

Questo significa che è possibile associare lo smartwatch, un televisore Android, quando ci si trova a casa, o qualsiasi dispositivo compatibile così da saltare il passaggio di inserimento delle credenziali sul dispositivo. Grazie a questa associazione se lo smartphone finirà in mani sbagliate rimarrà bloccato mancando il collegamento al dispositivo. Oltre a Smart Lock Google ha sviluppato un nuovo e migliorato sistema di protezione, si tratta di Face Unlock, che secondo la società è molto più avanzato e sicuro rispetto alle precedenti edizioni.

Oltre la lockscreen, su Android 5.0 è possibile impostare in maniera predefinita la crittografia del dispositivo durante il primo avvio, invece di utilizzarla come una semplice opzione, come era nelle versioni precedenti di Android. La crittografia completa del dispositivo Google crea una chiave univoca che non lascia mai il dispositivo così da limitare al minimo le possibilità di manometterlo.

Ultima ma non meno importante è la Security Enhanced Linux (SELinux), un sistea che migliora la sicurezza delle applicazioni. In sostanza, Android 5.0 Lollipop richiede la modalità enforcing SELinux per tutte le applicazioni sui suoi dispositivi, così da limitare gli attacchi malware. Questi miglioramenti alla sicurezza in Android, sono molto interessanti ma va fatto notare che le minacce non sono così grandi come qualcuno vorrebbero far credere. Secondo una ricerca Google, meno di un utente su 1000 viene colpito da un attacco al software locale, una dato piuttosto basso, tutto sommato.

Fonte | androidauthority

Bruvelo: il caffè perfetto con un app

Bruvelo: il caffè perfetto con un app

Non possiamo negarlo: siamo un po’ snob e il nostro caffè deve essere fatto in un determinato modo per essere di nostro gradimento, poi siamo italiani e non possiamo accettarne uno qualunque. A proposito di queste condizioni italiche questa nuova macchina per caffè chiamata Bruvelo potrebbe essere un interessante strumento per creare il nostro caffé perfetto. Questo nuovo progetto, caricato recentemente su Kickstarter permette di rendere la miscela perfettà per il vostro caffè. Ma come è possibile tutto questo? Secondo la sua pagina di croufounding, Bruvelo è in grado di filtrare l’acqua, pesare e macinare il caffè, erogare la giusta quantità di acqua e di caffè macinato, mantenendo tutto ad una temperatura di 99 gradi Fahrenheit, 93 gradi centigradi.

Utilizzando Bruvelo è possibile realizzare qualsiasi tipo di miscela bean che si desidera. Non dovrete fare altro che scegliere tra i tipi di sapore preconfigurati: delicato, bilanciato o robusto all’interno dell’applicazione messa a disposizione con la macchina. Scelta poi il tipo di caffè tutto verrà inviata via WiFi alla macchina che una volta ricevuta la scelta realizzerà il caffé. Tutto questo sarà possibile averlo da giugno 2015, se invece non ne potete fare proprio a meno dovrete investire 300 dollari, e sperare ovviamente che la campagna di crowfounding raggiunga i 150.000 dollari così da poter iniziare la produzione.

Fonte | engadget

 

Sviluppatore iOS: sviluppata la grafica Apple Watch su iPhone

Sviluppatore iOS: sviluppata la grafica Apple Watch su iPhone

Il nuovo Apple Watch ha stupito per le sue tante funzione e per la sua interfaccia grafica tutta nuova, in questi giorni uno sviluppatore iOS ha voluto portare questa nuova e interessante grafica sullo smartphone Apple. Lo sviluppatore si chiama Lucas Menge e di seguito potete vedere il suo lavoro in funzione su un iPhone 5. La creazione funziona tramite una nuova applicazione che simula l’interfaccia Apple Watch. Un interessante idea che potrebbe essere presa in condiserazione da Cupertino per le prossime release di iOS?

L’interfaccia è davvero interessante e merita di essere vista, e nel caso foste Apple Developer e voleste provarla ecco il link di Github da cui scaricare la nuova grafica in chiave Apple Watch.

Ecco il video con la prova pratica dell’app:

Fonte | 9to5mac