2014

I social network nel mondo: ecco la mappa

I social network nel mondo: ecco la mappa

Ogni anno nel mese di giugno e dicembre, il social media strategist Vincenzo Cosenza, pubblica sul suo sito la mappa dei social network nel mondo, mettendo in evidenza, in funzione di come si stanno diffondendo i social nel mondo, qual è il social più utilizzato in ogni stato. L’ultimo aggiornamento, pubblicato in questi giorni è aggiornato al mese di luglio di quest’anno. Gli ultimi dati rilvati dicono che Facebook oggi è il primo social in 130 dei 137 stati monitorati da Alexa in tutto il mondo. Anche se i dati sono parziali e non riguardano tutti gli stati questo nuovo aggiornamento non lascia dubbi al fatto che la crescita di Facebook è davvero in arrestabile.

Nel precedente rapporto pubblicato a dicembre 2013, il social di Zuckerberg era primo in 128 paesi, sei mesi più tardi ha conquistato la Lettonia, sorpassando il social network locale Draugiem, e la Repubblica di Moldavia, dove precedentemente Odnoklassniki era il primo social. Il superamento di Facebook in quest’ultima nazione nazione potrebbe dare il via alla diffuzione anche negli stati vicini dove i social V Kontakte e Odnoklassniki hanno sempre mantenuto il primo posto.

Nei primi sei mesi del 2014 Facebook ha aggiunto altri 89 milioni di utenti attivi arrivando all’enorme cifra di 1,317 miliardi di utenti mensili suddivisi in:

  • 204 milioni di statunitensi e canadesi
  • 292 milioni di europei
  • 410 milioni di asiatici
  • 362 milioni i restanti cittadini di tutte le altre zone del mondo

Facebook, sembra non fermarsi davvero più ma c’è ancora una zona che per Zuckerberg è ancora impenetrabile, stiam parlando della Cina dove QZone è ancora il primo social network vantando l’importante cifra di 645 milioni di utenti, con al secondo posto Siina Weibo, il clone cinese di Twitter con 503 milioni di utenti.

Ecco l’immagine animata dell’evoluzione dei social negli ultimi anni:

wmsn_animated_jul14_690

Fonte e immagini | vincos

 

#WorldCup: racconta i mondiali 2014 in Brasile su Twitter

#WorldCup: racconta i mondiali 2014 in Brasile su Twitter

Nuovo video per Twitter e nuovo hashtag che il social suggerisce ai suoi utenti per raccontare tutti i momenti del prossimo evento che inizierà a giorni in Brasile: la coppa del mondo di calcio. #WordCup, per raccontare ogni partita, ogni momento ogni secondo di questo evento che ci unisce ogni quattro anni. Così dice la descrizione del nuovo video appena pubblicato su YouTube. Non ci resta che twittare e metterci #WorldCup come hashtag per entrare tra le tendenze del social dell’uccellino Larry.

Ecco il video: #WorldCup on Twitter: Love every second – #WorldCup su Twitter: ama ogni secondo

Ecco invece #Copa2014 no Twitter: Ame cada segundo la versione in portoghese con #Copa2014 come hashtag:

Fonte | twitter channel

Google Maps entra negli stadi del mondiale

Google Maps entra negli stadi del mondiale

Manca poco più di una settimana all’inizio dei mondiali di calcio in Brasile e se volete documentarvi dove si giocheranno tutte le partite, Google Maps ha messo a punto una soluzione interessante. A partire da Mercoledì infatti, è possibile esplorare l’interno di tutti i 12 stadi che ospiteranno i mondiali di calcio, comprese le aree circostanti gli stati utilizzando Street View. In precedenza, stadi come Rua Professor Eurico Rabelo a Rio de Janeiro erano disponibili su Google Maps, ma solo la parte esterna e non era possibili vedere l’interno oggi grazie a Mountain View è possibile farlo.

Potremo quindi vedere gli stadi di Belo Horizonte, Curitiba, Natal, Rio de Janeiro, Salvador, Porto Alegre, Brasilia, Fortaleza, Cuiaba, Manaus, Recife e Sao Paulo, se vogliamo un aiuto interessante se siete intenzionati a partire per il Brasile e volete documentarvi meglio sugli stadi del mondiale. 

Fonte | mashable

Nuovo Nexus a metà 2014

Nuovo Nexus a metà 2014

Google, per allinearsi alla concorrenza starebbe lavorando ad un tablet Nexus, attualmente la società presente sul mercato con un modello da 7 pollici ha in programma il modello da 8 pollici. Digitimes, sito di news tecnologice dichiara che Google è stata costretta a concentrarsi sul mercato dei tablet da 8 pollici perché il Nexus 7 ha deluso le aspettative in funzione anche delle molte opzioni notevolmente più economiche disponibili nel mercato dei tablet da 7 pollici.

Nello sviluppo del tablet Google sta prendendo in considerazione due piattaforme: la Bay Trail-T di Intel e la Qualcomm Snapdragon per il Nexus 8. Asus attuale produttore del Nexus 7 verrà tenuto come prima scelta nella costruzione del Nexus 8 per Google in concorrenza con Samsung, LG e Lenovo, ma molto probabilmente difficilmente prenderà l’ordine. Le voci non confermate dicono che Mountain View sarà pronta per mettere in vendita il nuovo Nexus 8 a metà 2014

Fonte | bgr