automatico

Robot Ray: il parcheggiatore automatico in aereoporto

Robot Ray: il parcheggiatore automatico in aereoporto

Mai pensato ad un parcheggio per automobili hi-tech? In Germania, questo è diventato realtà nell’aeroporto di Düsseldorf (DUS). La società che ha realizzato l’impianto ha infatti introdotto dei robot posteggiatori così da eliminare per i visitatori la seccatura del parcheggio per i viaggiatori. Grazie a questo nuovo modi di parcheggiare i viaggiatori potranno lasciare le loro auto in un punto preciso della struttura ParkingPLUS, questo il nome del servizio.

Una volta parcheggiata la macchina dovranno semplicemente uscire, confermare sul touch-screen che nessuno è in macchina, così che il robot, soprannominato Ray, prenderà in consegna la macchina per parcheggiarla. A questo punto si avvierà la procedura dove dopo aver misurato il veicoo, un sistema elevatore sposterà la macchine in uno dei 249 posti del sistema ParkingPLUS. Ray è in grado di trasportare vetture di serie che pesano fino a 3,31 tonnellate.

Il servizio di parcheggio è inoltre collegato alla banca dati dell’aeroporto dove, controllando i dati di viaggio del cliente, saprà con precisione quando verrà a ritirare l’automobile. Nel caso ci fossero cambiamenti di itinerario tramite un app disponibile per iOS e Android sarà possibile modificarli. L’aeroporto di Düsseldorf è relativamente piccolo, e grazie a Ray le distanze tra aerei e veicoli passeggeri saranno ancora più brevi – ha detto Thomas Schnalke. Il nostro prodotto è particolarmente adatto per chi viaggia molto per lavoro, – contiuna Schnalke- arrivano in aeroporto poco prima del volo e sono alla ricerca di parcheggio efficiente e veloce.

Il costo per il servizio ParkingPLUS  a Düsseldorf costa 29 euro al giorno oppure 4 euro all’ora. Anche se l’aeroporto si rivolge principalmente a chi viaggia per lavoro, il servizio è aperto a chiunque. Ray realizzato da Serva era stato installato in fase di test nella città bavarese di Grabenstätt nel 2013, Düsseldorf è la prima vera installazione del sistema.

Fonte | mashable

5 applicazioni Android che Apple non ha

5 applicazioni Android che Apple non ha

I dispositivi Apple grazie al passaggio da iOS 6 a iOS 7 ha messo a disposizione degli utenti una grande quantità di nuove funzioni e comodità. Gli sviluppatori hanno ora più che mai l’accesso al software che in passato erano proibite così da poter mettere a disposizione degli utilizzatori di dispositivi Apple qualsiasi applicazione.

Questa ricerca di BGR dimostra che ci sono ancora un sacco di app davvero interessanti che Apple non mette a disposizione ed esistono solo per Android. Alcune funzioni mancanti potranno sicuramente essere introdotte nelle prossime versioni di iOS, ma molte altre non arriveranno mai, questo perchè le severe linee guida di Apple proibiliscono agli sviluppatori di creare certe app.

A questo punto la domanda è: quali sono le app che gli utenti iPhone non anno? Sono molte le applicazione che Apple non ha e tra queste ne sono state selezionate cinque, vediamole insieme:

Cover

cover-android

Creato da Apps & Zerts Inc., Cover è un’applicazione fantastica che gestisce completamente la schermata di blocco sul vostro smartphone Android. L’applicazione riconosce automaticamente quali applicazioni l’utente utilizza più frequentemente e li rende facilmente accessibili.

Non dovrete più armeggiare attraverso schermate di applicazioni per trovare quello che stai cercando –  spiega il sito della – Cover impara quando e dove si utilizzano applicazioni diverse e li mette sulla vostra lockscreen per un accesso immediato.

L’applicazione utilizza i dati di posizione e di movimento per determinare se un utente per esempio è in casa, al lavoro o alla guida e riorganizza le applicazioni disponibili nella schermata di blocco in funzione della posizione. Ad esempio le applicazioni di mapping e di navigazione potrebbero essere presentati all’utente durante la guida, mail, calendario e altre applicazioni di produttività verranno visualizzate quando l’utente si troverà sul posto di lavoro. Cover è gratuito e può essere scaricato qui.

Swipe

swype-android

Questa app realizzata da Nuance non ha bisogno di presentazioni, la tastiera rivoluzionaria è stata presente su molti dispositivi Android e altre piattaforme per molto tempo tempo ed è stato concesso in licenza ad altre società.Swype ha cambiato completamente il modo in cui gli utenti digitano sulle tastiere degli smarphone.

Invece di toccare singolarmente i tasti questa app permette agli utenti, trascinando il dito sullo schermo, di scrivere spostandosi da un tasto all’altro. Per ridurre al minimo gli sbagli generati dallo stisciamento del del dito l’applicazione ha un sistema di correzione automatico. Chi passerà a questo punto su iPhone perderà questa comodità quindi? A quanto pare no.

SwiftKey concorrente di Swype ha recentemente lanciato la sua prima applicazione iOS, portando così la famosa tastiera sui dispositivi Apple. Poiché gli sviluppatori di terze parti non possono sostituire la tastiera iOS la tastiera di SwiftKey è disponibile solo all’interno della app per prendere appunti.Swype per Android costa 4 dollari, ma se volete effettuare una prova gratuita di Swype l’app può essere scaricata qui

Profile Sheduler

profile-scheduler-android

Passare ad altri sistemi operativi oltre a tanto chiaccerato iOS fanno perdere all’utente il controllo totale del proprio telefono, perdendo una enorme flessibilità e ottimizzazione del dispositivo. Esistono infatti alcune applicazioni che permettono di cambiare automaticamente il profilo dello smartphone come suoneria suoni e vibrazioni, sulla base di configurazioni effettuate dall’utente.

Profile Sheduler è una di queste app che consente agli utenti di poter impostare praticamente tutto sul loro smartphone ottimizzato in base al tempo, luogo, stato della batteria e una vasta gamma di altri criteri.Un esempio pratico di questa app e per esempio di notte, quando l’utente dorme infatti il telefono passa automaticamente in modalità silenziosa, disabilitando vibrazione, sincronizzazione dei dati per risparmiare la batteria, disattiva Bluetooth e oscura lo schermo del 10%.

Nel caso in cui alcuni contatti, ritenuti importanti, avessero bisogno di mettersi in contatto basta semplicemente creare una white list con le eccezzioni. La mattina successiva il telefono passa automaticamente in modalità normale. Niente di tutto questo è disponibile su iPhone 5s. Scheduler Profile è disponibile sia gratuitamente su Google Play  che in versione premium a 3,49 dollari.

Android Stocks Tape Widget

android-stocks-tape-widget

Nel caso di questa app va fatta una domanda: iOS mai sostenere i widget? La risposta è semplice: no. I widgets aggiungono un enorme livello di funzionalità alle piattaforme mobili, mettendo a disposizione degli utenti una gamma apparentemente infinita di informazioni tempo reale. Volete sapere le previsioni del tempo? Volete sapere se la vostra squadra ha vinto o perso? Grazie ai widget le informazioni sono subito pronte appena sbloccato il telefono senza dover per forza entrare in un’applicazione.

Ci sono diversi widget a disposizione degli utenti, ma un’applicazione interessante è sicuramente Stocks Android Tape Widget sviluppata da Wavestock. Questo tipo di app permettere di creare una zona di notizie che possono essere fatte scorrere sullo schermo permettendo all’utente di inserire tutte le infomrazioni che ritiene importanti. Tra le opzioni disponibili è possibile impostare: il formato la velocità di scorrimento, i colori e la frequenza di aggiornamento.

Su iPhone tutto questo non è disponibile a parte alcuni aggiornamenti nel menù a discesa nella parte superiore del display. Android Stocks Tape Widget è disponibile sia gratuitamente in versione prova che in versione completa a pagamento a 3,89 dollari.

Smart Launcher

smart-launcher

Ultima app ma certamente non meno importante è Smart Launcher, applicazione che cambia completamente il modo di interagire con il telefono. Realizzata da GinLemon Software, Smart Launcher ottimizza al massimo le applicazioni in funzione della frequenza di utilizzo, raggruppandole sotto varie categoria. Interessante sapere che lo stesso raggruppamento di app può essere esteso a tablet e Google TV nel caso in cui l’utente ne fosse in possesso

La versione gratuita Smart Launcher può essere scaricata qui , mentre una versione pro a 4 dollari pro mette a disposizione anche il supporto widget molto utile in certi casi.

Fonte – bgr