blocco

iPhone: riduzione dei furti grazie alla funzione di blocco

iPhone: riduzione dei furti grazie alla funzione di blocco

Quando Apple ha introdotto il nuovo sistema antifurto con iOS 7, per aiutare a prevenire il riutilizzo dei dispositivi iOS rubati, molti hanno visto questa nuova funzione come il modo migliore per aiutare aa diminuire i furti smartphone. In realtà, molti concorrenti cercarono di inserire queste caratteristiche nei loro dispositivi mobili. Oggi il New York Times ha rilasciato alcuni nuovi numeri che mostra un calo dei furti iPhone a seguito dell’attivazione della funzione Lock.

Secondo la polizia di New York, i furti che coinvolgono i prodotti Apple sono scesi del 19% nel primo semestre del 2014 rispetto allo stesso periodo nel 2013. Autorità di Londra e San Francisco hanno a disposizione dati ancora più impressionanti, con rispettivamente  il 24% 38% in meno di furti per dispositivi con iOS. Questi dati sono stati raccolti nei sei mesi successivi il rilascio della funzionalità rispetto conforntati poi con i sei mesi immediatamente precedenti al lancio. Tra le notizie pubblicate sul sito avevamo anche riportato un nuovo progetto in partenza per Microsoft e Google per combattere questo problema che visti i dati colpisce molto meno Apple proprio grazie a questa funzione.

Fonte | 9to5mac

Sistema antifurto per i dispositivi Microsoft e Google

Sistema antifurto per i dispositivi Microsoft e Google

Secondo un analisi pubblicata da PC World, Google e Microsoft stanno progettando un sistema di antifurto da aggiungere al proprio software mobile, nel tentativo di combattere il furto del dispositivo. La funzionalità dovrebbe consentire agli utenti a cui è stato rubato il dispositivo didisabilitarlo così da impedire l’utilizzato senza l’inserimento delle credenziali. Questa funzione prensente sui dispositivi Apple, ha già dimostrato la sua efficacia scoraggiando il furto di iPhone.

La notizia su questo nuovo progetto arriva dopo che il New York Times ha diffuso i dati della polizia dove viene evidenziato un calo del 19% dei furti di iPhone nel 2014 rispetto allo stesso periodo nel 2013, periodo nel quale  Apple aveva attivato la funzione di blocco con il rilascio di iOS 7. PC World mette poi in evidenza i furti di dispositivi Samsung che sono aumentati di oltre il 40%. Da qui la decisione delle le due società di inserire nel sistema operativo un sistema di blocco del dispositivo. Possibil dettagli su una funzione antifurto per l’attivazione di blocco del dispositivo, potrebbero essere annunciati, per quanto riguarda Android, al prossimo Google I / O di fine mese.

Fonte | 9to5google

LinkedIn: ora è possiblie bloccare altri utenti

LinkedIn: ora è possiblie bloccare altri utenti

La possibilità di bloccare altri account sui social network sembra un’opzione abbastanza scontata e sempre disponibile, non per LinkedIn che fino ad oggi non aveva questa possibilità. Ora, grazie alla nuova opzione Blocca o segnala sarà possibile bloccare o segnalare i membri presenti sul social professionale. LinkedIn sottolinea che la possibilità di bloccare gli utenti può sembrare una funzione abbastanza semplice da inserire, ma non nel suo caso. Paul Rockwell, responsabile LinkedIn per la sezione Trust & Safety, ha spiegato che la società ha dovuto effettuare molti test prima di rilasciare questo aggiornamento, vista proprio una struttura abbastanza complicata del social, mettendoci più tempo del previsto.

linkedin_bloccaFonte | engadget