browser

Safari su iOS 8: riconoscimento della carta di credito

Safari su iOS 8: riconoscimento della carta di credito

Il nuovo sistema operativo per dispositivi portatili iOS 8 di Apple è stato lanciato e una per una vengono presentate e analizzate le nuove funzionalità inserite da Cupertino nell’ottava edizione del software. Tra le tante novità interessanti troviamo la nuova funzione di cui dispone Safari che consente agli utenti di eseguire la scansione di una carta di credito utilizzando la fotocamera del dispositivo, invece di immettere manualmente il numero come facciamo oggi nel momento in cui si effettua un acquisto online.

Quando si inserisce un numero di carta di credito per effettuare un acquisto, Safari mette già a disposizione degli di selezionare rapidamente le carte di credito tra quelle memorizzate in automatico e anche in iOS 8 è ancora possibile farlo, ma in più ci sarà la funzione di scansione della carta di credito per inserire i dati. Gli sviluppatori di siti web non dovranno fare nulla per abilitare questa funzione, Safari dovrebbe infatti rilevare automaticamente quando viene richiesto un numero di carta di credito e presentare l’opzione di scansione sopra la tastiera.

Costruisci tutto quello che vuoi con i Lego in Google Chrome

Costruisci tutto quello che vuoi con i Lego in Google Chrome

Ok dai siamo onesti fino in fondo, non si è mai troppo vecchi per giocare con i Lego, un gioco davvero senza limite di età. Grazie ad un recente esperimento Google Chrome, in collaborazione WebGL ,è possibile giocare le famossisime costruzioni costruendo qualsiasi cosa direttamente nel browserdi Mountain Viev.

Oltre a  costruire utilizzando Google Maps potrete scegliere leteralmente il posto prima di iniziare la costruzione mattoncino su mattoncino. Le creazioni potranno essere condivise su Google+ nelle proprie cerchie. Un consiglio per provarla è quello di testarlo da smartphone o tablet per provare la sensazione di costruire. Vuoi provare questa nuova senzazione di giocare con i Lego? Clicca qui!

Ecco un video di presentazione del nuovo esperimento di casa Google: