connessione

Connessione lenta? Facebook ottimizza il caricamento della News Feed

Connessione lenta? Facebook ottimizza il caricamento della News Feed

Facebook, sempre al lavoro per incrementare il numero di utenti, pubblica l’ennessimo sviluppo sulla sua newsroom. In quest’ultimo aggiornamento il social si occupa della connessione a internet in quelle zone dove non è ancora presente una copertura adeguata che possa permettere un corretto utilizzo del servizio. La maggior parte degli utenti presenti nei mercati emergenti infatti dispone oggi di un accesso a interntet con segnale 2G, un tipo di connessione lenta che non permette di visualizzare Facebook completamente. 

Menlo Park corre in aiuto di questo limiti e, grazie ad una serie di miglioramenti alla News Feed, i paesi con questo tipo di connessione potranno visualizzare meglio i tanti contenuti presenti sul social. Al di là quindi della velocità di connessione e del dispositivo utilizzato Facebook con le modifiche apportate mette a disposizione dei suoi utenti un sistema di caricamento dei contenuti efficiente, eliminando i vari limiti che non permettevano a tutti il suo utilizzo.

Quindi, se per esempio staremo cercando di caricare la news feed da un telefono cellulare con una connessione lenta , il servizio ottimizzerà il caricamento limitando i video a favore degli aggiornamenti di stato che maggiormente ci interessano. Il sistema non scaricherà tutti i contenuti come avviene attualmente, ma solo quello che staremo leggendo in quel momento, una volta che lo avremo letto l’applicazione caricherà il successivo.

Facebook ha inoltre implementato un formato JPEG progressivo che, sempre in caso di connessione lenta, visualizzerà provvisoriamente una versione a bassa qualità dell’immagine per poi sostituirla in automatico una volta completato il download. Nel caso in cui la connessione sarà poi particolarmente lenta, nella News Feed non vedremo una schermata bianca, come succedeva in precedenza, ma una serie di aggiornamenti risalenti all’ultimo download effettuato.

Facebook, come abbiamo detto molte volte, non sta ferma a godersi i suoi risultati ma investe molto nella ricerca sviluppando nuove soluzioni mirate ad incrementare il numero degli utenti. La scelta di ottimizzare la sua applicazione in presenza di una connessione lenta è senza dubbio un investimento che Facebook fa su quei paesi che in un futuro ormai prossimo gli daranno un possibile incremento degli utenti. Scelta giusta, scelta sbagliata? Non lo sappiamo, non possiamo fare altro che aspettare e vedere se questa scelta darà dei risultati.

iPhone 6: nuovo cavo di ricarica reversibile USB 3.1

iPhone 6: nuovo cavo di ricarica reversibile USB 3.1

Apple presentando nel 2012 la connessione Lightning per la ricaricarica per i suoi dispositivi, aveva semplificato molto l’inserimento del cavo nei suoi smartphone o tablet grazie alla possibilità di inserirlo da entrambi i lati. Due anni dopo la società è pronta, secondo le ultime indiscrezioni, a lanciare sul mercato un cavo reversibile su entrambe le estremità.All’inizio di questa settimana, il team di sviluppo della connessione USB 3.0 aveva annunciato di aver completato la versione USB 3.1 chiamata Type-C e, sulla base di alcune immagini recentemente trapelate dal sito cinese di tecnologia dianxinshouji.com.cn, Apple ha già assorbito la nuova tecnologia del nuovo hardware e la sta applicando al cavo di ricarica per il nuovo iPhone 6.

Secondo il rapporto pubblicato Foxconn avrebbe già iniziato la fornitura ad Apple dei nuovi cavi. Le foto pubblicate mostrano chiaramente che la connessione USB è stato modificata rispetto ai cavi che utilizziamo attualmente, è chiaramente visibile che il connettore si trova in mezzo alla sede e non più su un lato. Le foto pubblicate sono l’ennesima perdita di informazioni da parte di Apple che però confermano lo sviluppo di un brevetto del colosso americano pubblicato alla fine del mese scorso per dove parlava di connettori reversibili USB. Come via abbiamo raccontato in un post pubblicato nei giorni scorsi, la nuova connessione Type-C  dispone di altri vantaggi oltre la sua capacità di essere collegato da entrambe le direzioni, infatti sarà possibile caricare dispositivi con una potenza fino a 100W, quindi per esempio per cariare uno smartphone.

 iphone-6-lightning-cable-2

Il nuovo connettore USB 3.1 diventerà quasi sicuramente il nuovo standard andando a sostituire le nostre attuali connessione e viste queste ultime indiscrezioni Apple vuole essere un passo avanti e vorrebbe lanciare il suo smartphone di nuova generazione con questa tecnologia ma, come dico sempre in questi casi la certezza non eseiste lo sapremo con certezza solo quando Tim Cook salirà sul palco il 9 settembre per presentare il nuovo iPhone 6.

Fonte | bgr

Ecco la nuova connessione USB 3.1 Type-C

Ecco la nuova connessione USB 3.1 Type-C

Il protocollo di connessione Universal Serial Bus, meglio conosciuto come USB riceve un nuovo aggiornamento passando alla versione 3.1. Il team che ha sviluppato il progetto ha dichiarato che contemporaneamente alla nuova release verrà presentato un nuovo tipo di connettore, chiamato USB Type-C. Confrontanto con gli attuali USB 3.0 e SuperSpeed, il nuovo Type-C avrà dimensioni ridotte e disporrà di una caratteristica molto interessante, sarà infatti possibile inserirlo da entrambe le parti, per fare un esempio come il cavo di connessione Lighting Apple. La nuova connessione USB 3.1 potrà trasferire fino a 10Gbps e sarà in grado di supportare una potenza di 100W, utilizzabile quindi per ricaricare uno smartphone. Durante l’annuncio non sono state date informazioni sulla data di rilascio.

Fonte | wpcentral

Google Project Loon: nuovi test in Brasile

Google Project Loon: nuovi test in Brasile

Google Project Loon, il mega progetto di Big di portare la rete su tutta la superficie terrestre, tramite i palloni aerostatici che permettono al segnale LTE (4G) di arrivare in zone desertiche o montane ha recentemente testato la sua connessione internet. Il progetto è stato lanciato in Brasile e le prime connessioni arrivarono nell’Equador. In campagna appena fuori Campo Maior, località che si trova all’interno dello Stato del Piauí, Google è stata in grado di spingere i suoi palloni ad alta quota e collegare una scuola chiamata Linoca Gayoso a Internet per la prima volta. Oltre a essere una grande conquista umanitaria, è anche la prima volta che Google testa la connessione LTE.

Al momento, questa connessione è stabilita solo in stazioni base. Se questa connettività verrà stabilizzata con successo, offrirà agli utenti la possibilità di collegarsi direttamente con i loro smartphone e tablet. Spiega Google, che il servizio LTE, può essere utilizzato dalle aziende di telecomunicazioni per cellulari e questo permetterà alle zone rurali di avere un servizio di comunicazione con il resto del mondo. Project Loon è già stato presentato come novità circa un anno fa, ma l’azienda solo ora mette a disposizione notizie più sicure.

Ecco il video che racconta l’attivazione di Project Loon nella scuola di Linoca:

Fonte | thenextweb