cover

iPhone 6: testato nello spazio

iPhone 6: testato nello spazio

A fine novembre la Urban Armor Gear azieda che produce cover ha inviato un iPhone 6 nello spazio con un pallone sonda meteorologico. Nei primi di gennaio, il sito ha poi condiviso il video dell’esperimento. Il melafonino è salito a 101.000 piedi nell’atmosfera, ed è stato sottoposto ad un vento di 70 miglia all’ora e temperature che di -79 gradi Fahrenheit a causa di questo fretto il telefono si è speto e congelato.

La cover della Urban Armor Gear con al suo interno lo smartphone Apple è stata lanciata come dicevamo con un pallone sona meteorologico che comprendeva anche un localizzatore GPS e due telecamere GoPro per le riprese. Risultato finale di questo esperimento il nuovo iPhone 6  è uscito illeso rispetto ad altre parti delle apparecchiature che hanno riportato alcuni danni.

I test che effettuiamo normalmente, soddisfano gli standard militari, ora possiamo dire di averlo testato anche nello spazio con risultati positivi – afferma Steve Armstrong, co-fondatore di Urban Armor Gear. In questo esperimento lo smartphone Apple è sopravvissuto alla sua avventura spaziale ed è tornato pienamente operativo, confermando – spiega Armstrong – il nostro impegno nel fornire ai nostri clienti la migliore protezione per i loro dispositivi.

Ecco il video dell’esperimento:

Fonte | macrumors

PopSlate: un secondo display per il tuo iPhone

PopSlate: un secondo display per il tuo iPhone

Il motivo per cui lo YotaPhone 2 si distingue da tutti gli altri smartphone non è il display E Ink, ma di avere due display: una frontale e uno sul retro. A questo punto se siete possessori di un iPhone e sentite la necessità di avere un secondo display ma non avete voluto comprare un YotaPhone 2 cosa potete fare? Semplice basterà comprare una popSlate studiata proprio per soddisfare questa necessità.

La cover popSlate si comporta esattamente come il display posteriore del YotaPhone 2, essendo uno schermo E Ink da 4 pollici visualizzando la schermata principale del vostro iPhone. Sul secondo display è possibile così controllare le notifiche, rispondere ai messaggi, se per esempio, il vostro iPhone ha la batteria quasi scarica. Inoltre, essendo sempre attivo permette di visualizzare immagini statiche, come le carte d’imbarco e biglietti per il cinema. Può infine essere sfruttato per leggere gli e-book.

Insieme alla cover popSlate viene messa a disposizione un’app con una serie di funzioni interessanti come scattare le foto e sfogliare le immagini. Per quanto riguarda l’autonomia della batteria la società dichiara una settimana con una singola carica. La cover popSlate è disponibile per iPhone 5, i Phone 5S, e il nuovo iPhone 6, sul sito della società ad un costo che non passa sicuramente inosservato: 130 dollari. Attualmente le scorte a magazzino sono terminate, i potenziali acquirenti dovranno aspettare fino a febbraio per riceverla.

Ecco il video di presentazione di popSlate:

Fonte | digitaltrends

ChargeCase: trasforma il tuo iPhone in carta di credito

ChargeCase: trasforma il tuo iPhone in carta di credito

I pagamenti su rete mobile si stanno sempre più diffondendo, saranno sicuramente il mercato del futoro. Grazie a LoopPay, che ha realizzato ChargeCase, una particolare cover con batteria per iPhone 5 e iPhone 5s che permette di memorizzare la firma magnetica, al suo interno, per effettuare i pagamenti con carta di credito, un prodotto due in uno insomma.

Al costo di 99 dollari è possibile avere ChargeCase ai quali però bisogna aggiungere 39 dollari per il Fob, che può essere collegato ai dispositivi iPhone e Android attraverso l’entrata audio. Importante notare che, per un periodo di tempo limitato, comprando la cover ChargeCase, gli utenti riceveranno gratuitamente anche il Fob. Strisciando le carte di credito e le carte fedeltà attraverso la Fob sarà possibile salvare i propri dati nell’applicazione LoopPay, così da poter utilizzare le carte nei successivi acquisti. La tecnologia LoopPay genera un campo magnetico appoggiando sopra la carta di credito simulando la famosa strisciata.

looppay-1-520x520

La batteria ChargeCase copre il 60% della carica del dispositivo, non molta se per caso la dovessimo utilizzare tutto il giorno ma, toglie l’ingombro di portare le nostre carte di credito sempre i tasca. In questo modo, avremo la possibilità di memorizzare le carte che non vogliamo portare in giro, considerando però di avere in tasca un dispositivo molto più grosso e più pesante.

Fonte | thenextweb

Lunecase: la cover intelligente che invia le notifiche

Lunecase: la cover intelligente che invia le notifiche

Se siete alla ricerca di una custodia davvero originale per il vostro iPhone, con funzioni davvero interessanti Lunecase potrebbe essere la scelta giusta. Questa nuova custodia infatti, è in grado di fornire, sfruttando l’energia elettromagnetica, notifiche per chiamate e messaggi senza sfruttare una batteria interna oppure collegandosi al telefono. Lunecase non ha bisogno di alimentazioni esterne perchè si autoalimenta imagazzinando l’energia di cui ha bisogno per funzionare dal ricevimento di messaggi e chiamate per poi convertirla in energia necessaria per la visualizzazione delle notifiche. Al suo interno è presente un sistema che rileva le chiamate e i messaggi in arrivo semplicemente riconoscendo le loro rispettive lunghezze d’onda.

lunecase2

Lunecase è la prima custodia intelligente iPhone – scrive la società su Kickstarter – perchè riconosce e identifica quando si riceve un messaggio o una telefonata prima ancora che venga visualizzata sullo schermo dello smartphone. Queste notifiche saranno visibili sul retro del disposiivo tramite led. La custodia è attalmente su Kickstarter dove ha superato la richiesta minima 50.000 dollari per entrare in produzione. Gli acquirenti interessati possono contribuire con cifre che vanno da 5 a 3.000 dollari e se vorranno la nuova cover in anticipo dovranno pagare una cifra che intorno ai 29 dollari per averla. Lunecase sarà poi disponibile nel mese di agosto al costo di 50 dollari.

Ecco il video disponibile su Kickstarter dove viene spiegato il funzionemento di Lunecase:

Fonte | bgr

 

iPhone 6: nuovo rendering basato sulla cover

iPhone 6: nuovo rendering basato sulla cover

Le indiscrezioni sul prossimo smartphone di Cupertino si fanno sempre più insistenti e molti designer provano a dire la loro su quello che sarà il prossimo iPhone 6. Successivamente all’uscita di alcune possibili cover per la sesta edizione del melafonino, il designer Martin Hajek ha provato ad immaginare come sarà secondo il nuovo dispositivo che basandosi sulle dimensioni interne della protezione avrà, come tante indiscrezioni confermano, un display da 4,7 pollici.

iphone_6_hajek4_2

Il nuovo iPhone, come in vari altri concept si presenta molto più sottile rispetto agli ultimi attuali modelli: iPhone 5, iPhone 5c e iPhone 5s. Osservando invece la forma possiamo notare angoli più smussati e un’ulteriore novità: la posizione del tasto di accensione che nel nuovo dispositivo è stata posizionata dalla parte opposta rispetto all’attuale iPhone 5s. Eccovi qui di seguito un’immagine illustrativa di come potrà essere il prossimo iPhone 6 secondo Hajek all’interno della cover.

iphone_6_hajek4_3

Fonte | macrumors

Ultrasonic Cover: il sesto senso sulla nuova cover Samsung

Ultrasonic Cover: il sesto senso sulla nuova cover Samsung

Samsung ha presentato alcune novità interessanti per il suo smartphone Galaxy Core Advance, dispositivo progettato per essere utilizzato da persone con disabilità e problemi visivi. Il colosso sud-coreano dichiara di aver sviluppato una cover che offre un senso in più a chi ha questo tipo di problemi.

La nuova Ultrasonic Cover di Samsung infatti potrà infatti aiutare gli utenti a evitare gli ostacoli, ad aiutarli nella lettura di un testo e una serie di comandi vocali. Tutto questo è stato sviluppato e realizzato, dice l’azienda, dopo aver condotto molte interviste con disabili e persone non vedenti.

La nuova cover disporrà di un sistema ad ultrasuoni e potrà guidare una persona non vedente tra varie zone sconosciute rilevando la presenza di persone o ostacoli fino a due metri di distanza e di fornire avvertimenti attraverso piccole vibrazioni o segnali audio. Il sistema di scansione invece sarà in grado di rilevare, scansionare e leggere un testo scritto su carta e infine la funzione vocale sarà in grado di connettersi al  Galaxy Core permettendo agli utenti di registrare note e descrizioni.

it_photo_206542_52

Il Galaxy Core Advance è uno dei modelli di fascia bassa di Samsung e le nuove aggiunte sono passi importanti per rendere la tecnologia degli smartphone utile per moltissime persone a prezzi accessibili nella vita quotidiana di tutti. L’azienda ha dichiarato infine che sta pensando di espandere le nuove opzioni di accessibilità della nuova Ultrasonic Cover agli altri dispositivi della serie Galaxy in futuro.

Fonte | theverge

5 applicazioni Android che Apple non ha

5 applicazioni Android che Apple non ha

I dispositivi Apple grazie al passaggio da iOS 6 a iOS 7 ha messo a disposizione degli utenti una grande quantità di nuove funzioni e comodità. Gli sviluppatori hanno ora più che mai l’accesso al software che in passato erano proibite così da poter mettere a disposizione degli utilizzatori di dispositivi Apple qualsiasi applicazione.

Questa ricerca di BGR dimostra che ci sono ancora un sacco di app davvero interessanti che Apple non mette a disposizione ed esistono solo per Android. Alcune funzioni mancanti potranno sicuramente essere introdotte nelle prossime versioni di iOS, ma molte altre non arriveranno mai, questo perchè le severe linee guida di Apple proibiliscono agli sviluppatori di creare certe app.

A questo punto la domanda è: quali sono le app che gli utenti iPhone non anno? Sono molte le applicazione che Apple non ha e tra queste ne sono state selezionate cinque, vediamole insieme:

Cover

cover-android

Creato da Apps & Zerts Inc., Cover è un’applicazione fantastica che gestisce completamente la schermata di blocco sul vostro smartphone Android. L’applicazione riconosce automaticamente quali applicazioni l’utente utilizza più frequentemente e li rende facilmente accessibili.

Non dovrete più armeggiare attraverso schermate di applicazioni per trovare quello che stai cercando –  spiega il sito della – Cover impara quando e dove si utilizzano applicazioni diverse e li mette sulla vostra lockscreen per un accesso immediato.

L’applicazione utilizza i dati di posizione e di movimento per determinare se un utente per esempio è in casa, al lavoro o alla guida e riorganizza le applicazioni disponibili nella schermata di blocco in funzione della posizione. Ad esempio le applicazioni di mapping e di navigazione potrebbero essere presentati all’utente durante la guida, mail, calendario e altre applicazioni di produttività verranno visualizzate quando l’utente si troverà sul posto di lavoro. Cover è gratuito e può essere scaricato qui.

Swipe

swype-android

Questa app realizzata da Nuance non ha bisogno di presentazioni, la tastiera rivoluzionaria è stata presente su molti dispositivi Android e altre piattaforme per molto tempo tempo ed è stato concesso in licenza ad altre società.Swype ha cambiato completamente il modo in cui gli utenti digitano sulle tastiere degli smarphone.

Invece di toccare singolarmente i tasti questa app permette agli utenti, trascinando il dito sullo schermo, di scrivere spostandosi da un tasto all’altro. Per ridurre al minimo gli sbagli generati dallo stisciamento del del dito l’applicazione ha un sistema di correzione automatico. Chi passerà a questo punto su iPhone perderà questa comodità quindi? A quanto pare no.

SwiftKey concorrente di Swype ha recentemente lanciato la sua prima applicazione iOS, portando così la famosa tastiera sui dispositivi Apple. Poiché gli sviluppatori di terze parti non possono sostituire la tastiera iOS la tastiera di SwiftKey è disponibile solo all’interno della app per prendere appunti.Swype per Android costa 4 dollari, ma se volete effettuare una prova gratuita di Swype l’app può essere scaricata qui

Profile Sheduler

profile-scheduler-android

Passare ad altri sistemi operativi oltre a tanto chiaccerato iOS fanno perdere all’utente il controllo totale del proprio telefono, perdendo una enorme flessibilità e ottimizzazione del dispositivo. Esistono infatti alcune applicazioni che permettono di cambiare automaticamente il profilo dello smartphone come suoneria suoni e vibrazioni, sulla base di configurazioni effettuate dall’utente.

Profile Sheduler è una di queste app che consente agli utenti di poter impostare praticamente tutto sul loro smartphone ottimizzato in base al tempo, luogo, stato della batteria e una vasta gamma di altri criteri.Un esempio pratico di questa app e per esempio di notte, quando l’utente dorme infatti il telefono passa automaticamente in modalità silenziosa, disabilitando vibrazione, sincronizzazione dei dati per risparmiare la batteria, disattiva Bluetooth e oscura lo schermo del 10%.

Nel caso in cui alcuni contatti, ritenuti importanti, avessero bisogno di mettersi in contatto basta semplicemente creare una white list con le eccezzioni. La mattina successiva il telefono passa automaticamente in modalità normale. Niente di tutto questo è disponibile su iPhone 5s. Scheduler Profile è disponibile sia gratuitamente su Google Play  che in versione premium a 3,49 dollari.

Android Stocks Tape Widget

android-stocks-tape-widget

Nel caso di questa app va fatta una domanda: iOS mai sostenere i widget? La risposta è semplice: no. I widgets aggiungono un enorme livello di funzionalità alle piattaforme mobili, mettendo a disposizione degli utenti una gamma apparentemente infinita di informazioni tempo reale. Volete sapere le previsioni del tempo? Volete sapere se la vostra squadra ha vinto o perso? Grazie ai widget le informazioni sono subito pronte appena sbloccato il telefono senza dover per forza entrare in un’applicazione.

Ci sono diversi widget a disposizione degli utenti, ma un’applicazione interessante è sicuramente Stocks Android Tape Widget sviluppata da Wavestock. Questo tipo di app permettere di creare una zona di notizie che possono essere fatte scorrere sullo schermo permettendo all’utente di inserire tutte le infomrazioni che ritiene importanti. Tra le opzioni disponibili è possibile impostare: il formato la velocità di scorrimento, i colori e la frequenza di aggiornamento.

Su iPhone tutto questo non è disponibile a parte alcuni aggiornamenti nel menù a discesa nella parte superiore del display. Android Stocks Tape Widget è disponibile sia gratuitamente in versione prova che in versione completa a pagamento a 3,89 dollari.

Smart Launcher

smart-launcher

Ultima app ma certamente non meno importante è Smart Launcher, applicazione che cambia completamente il modo di interagire con il telefono. Realizzata da GinLemon Software, Smart Launcher ottimizza al massimo le applicazioni in funzione della frequenza di utilizzo, raggruppandole sotto varie categoria. Interessante sapere che lo stesso raggruppamento di app può essere esteso a tablet e Google TV nel caso in cui l’utente ne fosse in possesso

La versione gratuita Smart Launcher può essere scaricata qui , mentre una versione pro a 4 dollari pro mette a disposizione anche il supporto widget molto utile in certi casi.

Fonte – bgr