foto

iPhone 6 concept: un display davvero importante

iPhone 6 concept: un display davvero importante

Apple secondo le tante voci dalla rete starebbe preparando un iPhone con display più grande entro la fine dell’anno. L’indiscrezione è sempre più forte e fondata e tanti vogliono dire la loro sul prossimo melafonino presentando in alcuni casi anche una loro idea di come sarà. Tra i tanti concept in rete è interessante segnalare il modello realizzato dallo stilista Federico Ciccarse che ha voluto realizzare la sua idea su come sare il prossmo iPhone 6 con display ingrandito.

Ciccarse ha creato una serie di concept foto che provando ad immaginare il prossimo iPhone con dimensioni maggiori. Il mese scorso, il Wall Street Journal ha dichiarato che Apple lancerà due nuovi iPhone nel secondo semestre del 2014: uno con uno schermo più grande di 4,5 pollici e una con uno schermo più grande da 5 pollici. Gli attuali iPhone 5S e 5C hanno un display da 4 pollici. Nelle immagini di Ciccarse possiamo vedere un iPhone con un display da 5,5 pollici (1.568 x 878 pixel)  e uno da 4,7 pollici (1.338 x 750). Tra le immagini lo stilista affianca i due concept all’attuale iPhone 5S da 4 pollici (1.138 x 649 pixel) per evidenzare la grande differenza di dimensioni.

Il passaggio da un display da 4 pollici a modelli più grandi porterebbe i nuovi iPhone nella categoria tanto dibattuta dei phablet, una categoria che non tutti amano, ma i concorrenti di Apple come Samsung ha realizzato e venduto con successo dispositivi con dimensioni dello schermo più grandi. Ciccarse ha inoltre deciso di dare ai suoi concept una forma curva sul retro, anche se il rapporto ufficiale indica che i prossimi modelli saranno con retro piatto.

Ecco le foto dello stilista:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte | mashable

Le città più fotografate secondo Google

Le città più fotografate secondo Google

Google ha rilasciato specie di mappa con punti di calore che evidenzia le zone più fotografate della Terra. I dati presi da Sightsmap provengono da immagini geolocalizzate caricate dai singoli utenti su Panoramio di Google Maps. Sulla mappa Google ha indicato le prime 10 città più fotografate, cliccando è possibile vedere un’immagine più dettagliata della zona.

La crassifica è guidata al primo posto da New York, seguita da vicino da Roma, al secondo posto e Barcellona al terzo. Le città europee occupano otto posizioni nella top 10, il restate posto è del Sud America con Buenos Aires alla nona posizione. Anche Instagram ha recentemente rilasciato una propria lista delle città più fotografate nel 2013 , mettento al primo posto New York, la cosa curiosa è che il resto della classifica è completamente diversa da Google.

Se volete curiosare ancora più nel dettaglio basterà semplicemente andare su Sightsmap per scoprire le altre città più fotografate. Ecco alcune le foto di esempio:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Fonte | mashable

La nuova schermata per il Samsung Galaxy S5?

La nuova schermata per il Samsung Galaxy S5?

Dall’account Twitter @evleaks, noto per divulgare notizie inerenti agli smartphone, ha pubblicato una foto di quello che potrebbe essere la schermata principale del futuro Samsung Galaxy S5 che arriverà nel primo semestre di quest’anno. La schermata iniziale, come potete vedere nella foto in basso, sembra suddivisa a finestre rettangolari ordinate in funzione delle visualizzazioni on-line come: sport, prossimi voli, contatti, prossimi concerti e appuntamenti.

In una certa misura , la schermata assomiglia a quella del sistema operativo Windows Phone 8 e la attuale schermata Android di Google. Questa non è la prima immagine pubblicata segue un’altra immagine pubblicata da @evleaks il 7 gennaio, mostrando una schermata iniziale con la stessa suddivisione ma con un look più normale. Naturalmente, anche se queste immagini sono reali, non significa che questa sia la versione finale del blocco schermo del prossimo Samsung Galaxy S5 la azienda potrebbe semplicemente testando varie strade su quale sia la forma migliore.

 


 

5 punti per rendere più coinvolgente la tua pagina Facebook

5 punti per rendere più coinvolgente la tua pagina Facebook

Rendere interessante la propria pagina Facebook non é così semplice a volte e alcuni consigli e qualche piccolo trucco potrebbe tornarci utili a volte. Facendo una breve ricerca in rete abbiamo trovato una serie di suggerienti di Buffer che ci possono aiutare a realizzare un post interessante per aumentare il coinvolgimento in rete e perchè no faccia aumentare il numero di mi piace.

  1. Foto – La presenza di foto sul post é molto importante per aumentare l’interesse dell’utente. Secondo una statistica di Kissmetrics la presenza di una foto aumenta del 53% i mi piace e del 104% i commenti. L’utilizzo di foto poi invoglia a cliccare sul link rispetto a un post di viene visualizzato solo testo.
  2. Post corti – Fare post corti su Twitter é praticamente obbligatorio perchè non possiamo superare i 140 caratteri, ma anche su Facebook questo modo di scrivere sembra essere molto apprezzato. Un post di massimo 250 caratteri ci permette di ottenere un coinvolgimento maggiore, che può arrivare al 60%. Essere chiari, rapidi e coincisi è quindi molto importante e probabilmente farà aumentare i mi piace.
  3. Emoticons 😉 – Se pensate che le emoticons siano cose da teenagers e non pensate siano adatte a voi, vi state sbaliando. Le faccine, contrariamente al pensiero comune creano attenzione portando il oltre il 30% in più di commenti e condivisioni e quasi il 60% in più dei mi piace.
  4. Giovedì e Venerdì – Se pubblicate un post il giovedì e il venerdì ha sicuramente più probabilità di essere letto. Questo è dovuto all’effetto week-end in arrivo perchè meno le persone vogliono pensare al lavoro, più tempo passano sui social e sono più disponibili a leggere un post.
  5. Domande – Se si vogliono ottenere molti commenti la strada migliore è quella di utilizzare le domande perchè fanno aumentare il livello di coinvolgimento e invogliano il lettore a rispondere esprimendo la sua opinione. Quindi per procurarsi commenti il trucco è chiudere un post con una domanda. Ma bisogna però considerare un fattore. Una ricerca di HubSpot mettee in evidenza che il numero di commenti aumenta grazie alle domande ma fa diminuire il numero di “mi piace” e di condivisioni.