foxconn

Project Ara: gli ultimi aggiornamenti sullo smartphone modulare di Google

Project Ara: gli ultimi aggiornamenti sullo smartphone modulare di Google

Il lancio dello smartphone modulare di Google è in programma, dichiara PhoneBlocks, nei primi mesi del 2015 dopo essere stato presentato in occasione della seconda conferenza degli sviluppatori Ara nel mese di dicembre al Google I/O. Ma quali sono le caratteristiche di Project Ara, quali sono le potenzialità di questo interessante progetto? Il direttore di Project Ara Paul Eremenko ha voluto spiegare cosa realizzerà Google in un recente discorso.

Gli smartphone modulari di Project Ara disporranno di una versione modificata di Android L, l’ultima versione del sistema operativo realizzata da Google, che verrà diffuso su tutti i dispositivi prossimamente. Si tratta sicuramente di un dettaglio importante l’avere a disposizione l’ultima release del sistema operativo. Ancora più interessante all’interno di Project Ara sono i moduli hotswap, che potranno essere tolti e sostituiti senza spegnere il dispositivo.

Unica condizione che comporta lo spegnimento la sostituzione del processore o del display. La possibilità di sosituire il modulo è molto interessante a livello pratico, permettendo all’utente una grande flessibilità nella sostituzione e aggionamento del dispositivo. Google con Project Ara punta proprio a questo, mettere a disposizione dell’utilizzatore un telefono completamente aggiornabile nel tempo, permettendogli di sostituire il modulo obsoleto e non tutto il dispositivo come avviene oggi.

project ara modular

I moduli, una volta commercializzato il telefono saranno disponibili online in un negozio simile al Play Store. PhoneBlocks, oltre alla rivelazione sulla data di lancio ha aggiunto che molti partner, tra cui Quanta, Toshiba, Rockchip, Foxconn, Laird Technologies e Array Labs stanno lavorando con Google su Project Ara. BigG ha dichiarato inoltre che con Laird e Array  è in corso lo sviluppo di moduli con caratteristiche innovative mai viste prima. A questo punto non resta che aspettare per vedere cosa ci porterà tra le mani Project Ara, un dispositivo che potrebbe davvero cambiare e rendere flessibile il mondo degli smartphone.

Fonte | bgr

iPhone 6: parte la produzione

iPhone 6: parte la produzione

Tantissimi acquirenti in tutto il mondo sono in attesa del nuovo iPhone 6, il primo dispositivo realizzato da Apple che finalmente metterà nelle mani degli utenti un display più grande. Non manca molto alla vendita del prodotto secondo le tantissime indiscrezioni in rete il nuovo smartphone di Cupertino verrà lanciato nel mese di settembre in due modelli un iPhone da 4,7 pollici e uno da 5,5 pollici. Secondo un recente rapporto pubblicato da Reuters, i nuovi iPhone sono pronti per essere prodotti.

Secondo l’Economic Daily News di Taiwan, citato da Reuters, il nuovo iPhone 6 da 4,7 pollici entrerà in produzione a partire dalla prossima settimana, mentre il modello da 5,5 pollici entrerà inizierà un mese dopo, durante la seconda settimana di agosto. Un ulteriore conferma arriva, oltre che dalla stampa cinese, da Foxconn che sta per assumere 100.000 lavoratori in previsione proprio di queste produzione. Pegatron, l’altro stabilimento che costruirà il nuovo iPhone 6, ha invece assunto più di 10.000 lavoratori supplementari proprio per questa produzione, Apple prevede infatti di vendere fino a 70 milioni di iPhone 6 in un anno.

Apple, come tante indiscrezioni hanno detto, dovrebbe lanciare due nuovi iPhone in autunno, che disporranno di un design completamente nuovo e dal tanto atteso display più grande. Va però detto che nulla è stato confermato dalla società fino ad oggi, non resta che aspettare un annuncio della società e aspettare Tim Cook sul palco per capire come sarà il prossimo smartphone Apple.

Fonte | bgr

iPhone 6: Foxconn prepara nuovi robot per realizzarlo

iPhone 6: Foxconn prepara nuovi robot per realizzarlo

Foxconn si prepara a rafforzare il suo processo di assemblaggio con una nuova linea di robot. L‘amministratore delegato della società che costruisce i modelli di iPhone per Apple ha dichiarato di voler incrementare la linea durante una riunione degli azionisti. Secondo il dirigente della società cinese, Apple sarà la prima azienda a beneficiare del nuovo processo, se il programma verrà portato a termine nei tempi previsti, il prossimo iPhone 6 sarà il primo smartphone ad essere prodotto dalle nuove macchine.

Secondo i programmi della società sono previsti 10.000 robot che costeranno alla società tra 20.000 e i 25.000 dollari, e saranno in grado di produrre circa 300.000 smartphone. Le nuove macchine, secondo alcune voci, devono essere sottoposte soltanto al test finale prima di esere inserite in produzione e precisa il CEO Terry Gou, non saranno disponibili per la vendita ad altre società, perchè Foxconn probabilmente non nea ha abbastanza per soddisfare i propri bisogni.

Foxconn ha recentemente incrementato le assunzioni in preparazione del prossimo iPhone 6 di Apple, saranno 100.000 nuovi lavoratori una cifra davvero importante. Non c’è ancora nessuna dichiarazione ufficiale se questo persone verranno utilizzate per realizzare il nuovo iPhone 6 o per altri scopi. Una notizia che va comunque a contrastare quanto detto prima dalla società sulla realizzazione di nuovi robot per incrementare la produzione.

Fonte | 9to5mac

iPhone 6: foto sospette dei nuovi display

iPhone 6: foto sospette dei nuovi display

Il nuovo iPhone 6 si sta sempre più avvicinando, o forse dovremmo dire i prossimi iPhone 6 si stanno avvicinando, e la diffusione di noizie immagini rubate contiuna a crescere. In queste ore una fuga di immagini riguardanti il display del prossimo smartphone Apple potrebbe farci capire o comunque darci conferma di come sarà. La notizia apparsa sul sito cinese Wei Feng parla di alcune foto che realizzate da una fonte all’interno di Foxconn e vengono atttribuite al nuovo iPhone 6. Le nuove immagini non mostrano niente di nuovo rispetto a quello che abbiamo già visto in precedenza ma in questo caso vengono definite quali saranno le misure precise del telefono. Le immagini dicono che sarà alto 138 millimetri e largo 67 millimetri.

Considerando quante versioni di  iPhone 6 sono state diffuse in rete davanti a queste immagini possiamo essere quasi certi che questo è lo smartphone che Apple presenterà. Non siamo più davanti a immagini false vista la fonte attendibile che questa fonte interna all’azienda produttrice ha condivisi. Una piccola possibilità che questi display siano tutti prototipi è però da considerare. A questo punto la certezza quando l’avremo? Quando Tim Cook salirà sul palco per presentare il nuovo iPhone 6, evento che averrà entro la fine dell’anno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Fonte | technobuffalo