impermeabile

iPhone 6: test sull’impermeabilità

iPhone 6: test sull’impermeabilità

Apple, in fatto di vendite ottiene sicuramente risultati interessanti confrontabili con la concorrenza, ma ci sono diverse caratteristiche che il nuovo iPhone 6 non possiede rispetto ad altri modelli. Una delle caratteristiche più richieste dalla maggior parte degli utenti in uno smartphone è l’impermeabilità e la resistenza alla polvere, mentre sia Sony e Samsung hanno entrambi questa caratteristica nei loro smartphone Xperia Z3 e il Galaxy S5, Apple è ancora più vulnerabile a polvere e acqua. A questo punto potremmo dire che Apple è un passo indietro rispetto agli altri non avendo uno smartphone impermeabile. SquareTrade, società che effettua test sui dispositivi, smentisce almeno in parte questo, ha infatti scoperto che il nuovo iPhone 6 e iPhone 6 Plus potrebbe sopravvivere per breve periodo di tempo quando completamente immersi in acqua.

Per un tempo massimo di 10 secondi, secondo le prove effetuate il nuovo iPhone 6 resisterà ad una totale immersione in acqua. In alcune foto pubblicate da iFixit la scorsa settimana, dopo alcune prove distruttuve è possibile capire il perchè di questo, nelle immagini è infatti possibile vedere delle guarnizioni in gomma che circondano i tasti. Questa protezione potrebbe essere una scelta di Apple per migliorare la durata del suo dispositivo finito accidentalmente in acqua. Questa prova non è ovviamente una garanzia che il vostro iPhone 6 o 6 Plus potrà sicuramente sopravvivere ad un tuffo in piscina, ma con questa nuova configurazione potremo stare più tranquilli.

Ecco il video con le prove effettuate da SquareTrade:

Fonte | bgr

Apple Watch: impermeabile ma non troppo

Apple Watch: impermeabile ma non troppo

Apple ha presentato la nuova linea di prodotti mobile “magici”, ma la società ha lasciato molte domande senza risposta come per esempio se l’ormai famoso Apple Watch sarà impermeabile e resistente all’acqua. Durante una dimostrazione però il dispositivo viene spruzzato con acqua, il che implica che vi sia almeno un certo grado di sopportazione all’acqua, notizia confermata anche da David Pogue. Il dispositivo – spiegato durante un Apple Watch briefiing – resiste a sudorazione, indossato sotto la pioggia, lavarsi le mani, oppure cucinare, ma meglio toglierlo prima di nuotare o lavarsi sotto la doccia

Va considerato che, togliere il vostro Apple Watch significherà che quando si metterà di nuovo dovrete reinserire il PIN per i pagamenti wireless. La funzione di sicurezza biometrica di Apple Pay è una combinazione di PIN e pelle, finché l’orologio sa che è sul polso, dove può rilevare i battiti cardiaci oppure determinare la sua posizione, consente di pagare, semplicemente avvicinando il dispositivo a un terminale NFC compatibile, senza bisogno di riinserire il codice PIN. Piuttosto che avere l’orologio con voi sotto la doccia, sarebbe meglio posizionare Apple Watch sul suo supporto di ricarica, in quanto il dispositivo dovrà essere ricaricato ogni giorno.

Fonte | bgr