iPad

Vuoi bloccare la pubblicità su iPhone e iPad? Ecco 6 interessanti adblocker

Vuoi bloccare la pubblicità su iPhone e iPad? Ecco 6 interessanti adblocker

Apple, con l’arrivo di iOS 9, ha messo a disposizione dei suoi utenti la possibilità di installare sui suoi dispositivi applicazioni per il blocco della pubblicità e di contenuti Web specifici, come per esempio i codici per la profilazione dell’utente. Su App Store sono molte le app, più o meno efficaci, che permettono questo tipo di blocco. Installarle è molto facile e, nel caso in cui si voglia vedere la pagina completa è sempre possibile ricaricarla con tutte le pubblicità. Utilizzando queste applicazioni i risultati saranno evidenti fin da subito, il caricamento delle pagine sarà infatti velocissimo e il consumo di dati e di batteria saranno sensibilmente ridotti. anche rispetto alla stessa visualizzaizone su rete fissa che deve fare comunque fare i contti con una certa quantità di dati pubblicitari che devono essere per forza scaricati per permettere la visualizzazione della pagina.

L’installazione di queste app è molto semplice, una volta scaricata e installata infatti basterà entrare nel Impostazioni, Safari e Blocchi dei contenuti. Nella pagina è poi possibile attivare più di una contemporaneamente e in alcuni casi, in funzione dell’applicazione installata, disporre di un pannello di controllo dove scegliere quali contenuti da bloccare, una white list insomma dove poter inserire i siti dei quali vogliamo continuare a vedere le pubblicità.

Ecco di seguito una selezione di 6 adblocker per iPhone e iPad, tra i più popolari ed efficaci disponibili:

Crystal – Una delle più semplici disponibili oggi su iPhone e iPad. L’applicazione è molto semplice senza particolari impostazioni e non permette di aggiornare una white list. A parte questo limite Crystal è un applicazione sempre aggiornata grazie al continuo lavoro degli sviluppatori. App molto utile e pratica per chi non vuole troppe impostazioni è disponibile su App Store a 0,99€

1Blocker – Questa è l’applicazione è adata a chi vuole un controllo maggiore sui contenuti. Attivato il blocco nelle impostazioni di sistema è poi necessario impostare i filtri all’interno dell’applicazione. 1Blocker è disponibile gratuitamente con la possibilità di bloccare un solo tipo di contenuto alla volta. Per avere funzioni più avanzate e di conseguenza filtrare tutti i contenuti come tracker, font web, widget è necessario passare alla versione a pagamento da 2,99€. Qui il link per scaricarla.

Purify – Presente su App Store dopo qualche mese di test in versione beta, Purify è l’applicazione più costosa tra le tante disponibili ma ritenuta da tanti una delle migliori. Questo adblocker permette di aggiornare la whitelist in una modalità molto semplice: visualizzata la pagina filtrare basterà fare tap sull’estensione nelle opzioni di condivisione su Safari. Purify è disponibile su App Store sia per iPhone che iPad al prezzo di 3,99€

Freedom – Completamente gratuito Freedom non dispone di opzioni che permettono all’utente di personalizzare i filtri. Una volta scaricato è possibile attivarlo dal menù Impostazioni di Safari dando subito risultati immediati come: il caricamento nella metà del tempo di una pagina web, un minor consumo della rete dati e della batteria. Freedom è disponibile su App Store gratuitamente.

Blockr – Rispetto alle altre applicazione Blockr è basato principalmente sulla protezione della privacy, molto spesso messa a rischio dalle pubblicità. Una caratteristica interessante presente in Blockr è la possibilità di creare delle whitelist per tipologia di contenuto, permettendo per esempio di bloccare i vari banner pubblicitari ma non i widget per la condivisione sui social. Blockr è disponibile su App Store al prezzo di 0,99€

Silentium – Sviluppata da Francesco Zerbinati si presenta come molto semplice e minimale. Silentium permette di bloccare banner pubblicitari e altri contenuti su Safari. Imporante segnale per Silentium la modalità di risparmio dati e la possibilità di disattivare i fastidiosi pop-up sulla cookie law attivi dal mese di giugno. Silentium è disponibile su App Store al costo di 1,99€.

Architecture of Radio: l’app che vede le reti Wi-Fi intorno a noi

Architecture of Radio: l’app che vede le reti Wi-Fi intorno a noi

Sarebbe bello poter vedere intorno a noi le onde elettromagnetiche del segnale wi-fi per capire immediatamente se abbiamo o meno la copertura. A questo punto voi direte che questo è possibile solo in un film di fantascienza, nella realtà di tutti i giorni questo è praticamente impossibile. Avete ragione certo, ma fino ad un certo punto, perchè un ragazzo olandese ha sviluppato un’applicazione per iPad che ci permetterà di vedere queste onde e di conseguenza capire la copertura del segnale wi-fi.

architecture of radio

Richard Vijgen, questo il nome del ragazzo, ha creato Architecture of Radio, un applicazione per iPad che oltre a rilevare Wi-Fi, rileverà anche il segnale delle torri dei cellulari e dei satelliti di osservazione. L’applicazione non è ancora stata rilasciata, ma nella dimostrazione video condivisa è possibile vedere quali sono le sue potenzialità.

Nel video è possibile vedere che Architecture of Radio riesce a rilevare diverse reti Wi-Fi rappresentate da onde circolari e, nel momento in cui ne viene rilevato uno nuovo segnale, l’applicazione avvisa l’utente con un segnale acustico. Una versione specifica per interni per  rilevare i nodi di comunicazione all’interno di uno spazio espositivo sarà esposta all’inizio di questo mese presso il Centro per l’Arte e la tecnologia dei media ZKM di Karlsruhe in Germania.

Sul sito viene indicato che una versione per Apple iOS sarà disponibile da dicembre 2015, mentre gli utenti Android dovrano aspettare gennaio 2016. Richard Vijgen nel raccontare Architecture of Radio la immagina come una guida che permette di vedere il mondo nascosto delle reti digitali.

Le migliori tastiere per iOS 8

Le migliori tastiere per iOS 8

L’arrivo del nuovo sistema operativo di iOS 8, ha portato interessanti novità agli utenti Apple, tra le queste, grazie ad alcune libertà concesse da Cupertino, la possibilità di caricare sul dispositivo della mela delle tastiere di terze parti. In una raccolta pubblicata dal sito di tecnologia iDownloadblog sono raccolte, dopo una valutazione sul funzionamento le migliori tastiere disponibili per iPhone o iPad su iOS 8, eccole di seguito:

  • Brightkey
    Se si preferisce un layout simile alla tastiera messa a disposizione da Apple, pur avendo un aspetto diverso, allora questa è la soluzione migliore. Le posizioni sono le stesse della versioe originale di Cupertino, ma è possibile scegliere tra otto colorazioni diverse. Un interessante caratteristica è la funzione di risposta rapida nifty che permette di inviare frasi di uso comune con un solo tap. Una curiosità di Brighkey è barra spaziatrice, è infatti possibile scorrendo a sinistra o destra far scorrere e quindi selezionare le lettere.
    Brightkey è disponibile gratuitamente.Brightkey-1
  • TouchPal
    TouchPal è principalmente una tastiera che va utilizzata strisciando il dito, ma permette anche di toccare la digitazione. Tra le sue caratteristiche troviamo i suggerimenti a parole predittive e la correzione automatica, non visualizza la parola fino a quando non si tocca la barra spaziatrice. Il layout della tastiera è familiare, ma offre un bel vantaggio: i numeri sono facilmente accessibili dala tastiera delle lettere e perchè vengono visualizzati sullo stesso tasto della letterato di ogni tasto. La particolarità di questa tastiera è il facile accesso alle emoticons. La tastiera comprende inoltre otto layout di colori vivaci.
    TouchPal è disponibile gratuitamente.TouchPal-1
  • Swype
    Swype, una delle tastiere più famose mette a disposizione l’opzione di strisciamento swype-to-type, ma permette anche la normale digitazione. Dispone di cinque diversi skin che a differenza dei normali colori riportano sullo sfondo alcune immagini. Il sistema predittivo delle parole è incredibile e la tastiera memorizzerà nuove parole in futuro. La correzione automatica funziona quasi perfettamente. Una caratteristica particolarmente interessante riguarda il fatto che non c’è bisogno di consentire l’accesso completo alla tastiera per funzionare con il dispositivo, tutto quello che esegue lo fa al suo interno.
    Swype è disponibile 0,89 euro.Swype-Keyboard-3
  • MyScript Stack
    Se scrivere messaggi è il vostro hobby preferito, allora questa applicazione è l’applicazione. Con MyScript Stack si può letteralmente scrivere a mano tutte le tue parole. Tutto quello che dovete fare è iniziare a srivere sulla zona vuota e automaticamente l’applicazione, identificata la lettera la trasferirà nel messaggio. Il suggerimento automatico il sisteme predittivo vi aiuterà se avete una scrittura terribile. Tra le funzioni disponibile è possibile cambiare il colore dell’inchiostro. In funzione del tempo è difficile definire se questo sia più veloce di una scrittura normale, ma è sicurametne originale.
    MyScript Stack è disponibile gratuitamente.MyScript-Stack-1
  • KuaiBoard
    Questa tastiera, ha una particolare funzione, permette infatti di creare dei testi scritti in precedenza e quindi rispondere con un solo tocco. All’interno di KuaiBoard sarà infatti possibile creare dei testi standard e salvarli nel TextBoard come: Ciao mamma, ho bisogno di prendere in prestito di nuovo dei soldi questo mese. Avendoli poi a disposizione basterà semplicemente aprire il documento che si desidera e inserire il testo digitato in precedenza con un semplice tap. In KuaiBoard è inoltre possibile inserire delle informazioni personali da utilizzare come riempimenti veloci per i form dei siti web.
    KuaiBoard è disponibile per 1,79 euro.KuaiBoard-1
  • Minuum
    Se si preferisce avere più spazio disponibile sullo schermo rispetto allo spazio occupato dalla tastiera allora Minuum è la soluzione. L’intera tastiera infatti può essere schiacciata fino a due righe, una caratteristica davvero unica, permettendo lo stesso all’utente di digitare il testo. Possiamo tranquillamente dire che in questo caso gli sviluppatori hanno lavorato duramente per fornire la miglior soluzione compatta che permettesse anche la scrittura. Questa tastiera dispone inoltre della migliore correzione automatica. Quando viene ridotta a due righe Minuum sa riconoscere quale parola si sta digitando e offrire in certi casi alcuni suggerimenti predittivi.
    Minuum è disponibile a 0,89 euro.Minuum
  • SwiftKey
    La caratteristica principale di questa applicazione è la sua personalizzazione, perchè è infatti possibile una serie di parole da essere poi utilizate nel sistema predittivoa predittivi possibili. Una volta iscritto sul cloud e collegato Facebook, l’applicazione riconoscerà automaticamente le parole utilizzate regolarmente. Quindi, se si userà spesso la Stasera aperitivo insieme, l’applicazione metterà questa frase nel sistema predittivo non appena sarà digitata la lettera S, tutto questo perchè, come detto SwiftKey memorizza le vostre abitudini di battitura nel cloud. Questa tastiera è infine utilizzabile su più dispositivi.
    SwiftKey applicazione è disponibile gratuitamente.SwiftKey-1
  • Fleksy
    Questa tastiera, grazie alle sue funzioni di base è detentrice del record mondiale per la scrittura del messaggio di testo più veloce da touch-screen. In Flexy è infatti possibile spostarsi facilmente nella zona del testo, strisciare per eliminare parole, scorrere verso l’alto o verso il basso per sceglierea tra le diverse opzioni di parole presentate con sistema predittivo. Nella sua enorme flessibilità bastano solo due dita per ridurrla e tenere premuto un tasto per passare velocemente da lettere a numeri. Viene fornite con sei colori molto brillanti ed è possibile aggiungerne altri acquistandola.
    Fleksy è disponibile a 0,89 euro.
    Fleksy-1

Questa è una piccola raccolta di tastiere disponibili per iOS 8, con caratteristiche diverse tra loro ma allo stesso tempo interessanti. Hai trovato e quindi provato altre tastiere interessanti sul tuo dispositivo Apple? Scrivile qua sotto nei commenti!

Fonte | idownloadblog

AiCharger: ricarica iPad da PC? Ecco come fare

AiCharger: ricarica iPad da PC? Ecco come fare

Se avete tra le mani un iPad, vi sarà sicuramente capitato di doverlo collegare ad un PC per ricaricarlo, ma un po’ a sorpresa sul dispositivo è subito comparsa la scritta Non in carica vicino la simbolo della batteria. Perchè succede e non carica normalmente il tablet? La risposta è molto semplice: la tensione della porta USB presente sul computer è troppo bassa e non è quindi sufficiente per ricaricare la batteria del vostro iPad.

Per risolvere questa limitazione e, poter effetturare la ricarica anche da PC è stata sviluppata AiCharger, un applicazione installabile su PC che andrà a modificare la tensione della porta USB. Installato AiCharger, infatti la tensione della porta USB verrà aumenta del 50%, così da poter ricaricare il dispositivo. Va fatta però una piccola precisazione a proposito: quando esce il messaggio non in carica sul vostro iPad, Non in carica, la batteria, anche se lentamente, si carica lo stesso, AiCharger velocizza un processo che farebbe comunque ma molto più lentamente. Il programma è scaricabile a questo link.

 

Apple: partono i primi ordini per il processore A9

Apple: partono i primi ordini per il processore A9

Un rapporto del sito DigiTimes afferma che Samsung ha ricevuto l’OK da Apple per la produzione del nuovo processore da 14nm (micron), che verrà però realizzato il prossimo prossimo anno. Secondo alcune fonti a Taiwan, i team di Samsung Electronics e GloobalFondries hanno ricevuto gli ordini per la produzione del processore FinFET da parte di Qualcomm e di Apple, in accordo con le relative fonderie, per l’inizio del 2015. Samsung ha già collaborato con GlobalFoundries, la fonderia di semiconduttori, sia per i propri processori che per quelli per Apple.

Il nuovo processore da 14 nm, che molto probabilmente verrà chiamato A9, sarà impiegato nei futuri iPhone e iPad che entreranno in produzione nel corso del prossimo anno. Samsung non produrrà tutti i componenti, ci sono infatti altri due produttori che collaborerano con Apple: Intel e la taiwanese TSMC pronta a fare offerte molto allettanti. Dovremo aspettare per i primi test del processore A8 montato nel nuovo iPhone 6 per scoprire se questo cambiamento cambierà o no le prestazioni dei dispositivi. Nel frattempo, però, Samsung ha già ricevuto molti ordini di produzione del processore A9 e questo sarebbe sorprendente.

Fonte | 9to5mac

The Orchestra: la musica classica dentro il tuo iPad

The Orchestra: la musica classica dentro il tuo iPad

The Orchestra è un interessante applicazione realizzata da Touch Press per gli appassionati di musica classica. Testimonial di questa applicazione è il maestro Esa-ekka Salonen dell’orchestra di fama mondiale Philharmonia. All’interno gli appassionati di musica classica troveranno 8 opere sceltre tra i tre secoli di musica sinfonica. Ma che particolarità The Orchestra? L’applicazione è davvero impressionante, perchè consente in tempo reale di poter selezionare quali tracce video e audio vedere o ascoltare e in più la possibilità di visualizza tramite uno spartito l’avanzamento del pezzo musicale nota per nota. Il risultato è davvero interesante perchè permette di esplorare la musica e tutti gli strumenti dell’orchestra. Gli8 brani sono stati infatti caricati in modo da poter essere smontati dall’utente così da poter selezionare quale sezione dell’orchestra vorremo ascoltare e visualizzare.

Vincitore del Creative Communication RPS Music Award del 2013, The Orchestra mette a disposizione un modo nuovo di ascoltare e vedere da vari punti di vista un opera di musica classica, escudendo gli strumenti, aggiungendone altri, osservando come suona un violinista o un contrabbassista.

Ecco le opere sinfoniche disponibili su The orchestra

  • Haydn : Sinfonia n°6
  • Beethoven : Sinfonia n°5
  • Berlioz : Symphony Fantastique
  • Debussy : Prélude à l’ après-midi d’ un faune
  • Mahler : Sinfonia n°6
  • Stravinsky : The Firebird
  • Lutosławski : Concerto per Orchestra
  • Salonen : Concerto per violino

L’applicazione è disponibile solo per iPad su App Store a questo link al costo di 9,99 dollari. Attualmente non è disponibile in italiano. Apple ha appena condiviso sul suo canale YouTube il video su The Orchestra con l’aiuto del maestro Esa-ekka Salonen evidenziandone le potenzialità:

Piastrelle vendute come iPad

Piastrelle vendute come iPad

Facendo delle considerazioni palando di prodotto Apple possiamo sicuramente dire che sono estremamente popolari e il prezzo dei suoi dispositivi non da la possibilità a un molte persone di acquistarlo a causa di un redditto basso, visti anche i tempi in cui viviamo. Detto questo, ci sono anche alcune persone che sfuttando popolarità e prezzo elevato farebbero di tutto per truffare gli altri. Il fatto è avvenuto a Ceres, Central Valley in California, dove alcuni truffatori sono riusciti a vendere alcune piastrelle con logo Apple facendole passare come iPad.

Il Dipartimento di Polizia di Ceres ha già ricevuto un buon numero di segnalazioni da persone che sono state truffate. Questi gruppetto di disonesti vendeva il prodotto imballato accuratamente come un prodotto di seconda mano ad un prezzo scontato giocando così sull’enorme desiderio delle persone di poter mettere le mani sul tanto desiderato tablet Apple, accorgendosi subito dopo che in realtà era una piastrella del pavimento con colore e dimensioni dell’iPad, con un logo Apple e l’imballaggio esterno molto simile al prodotto di Cupertino.

ipad-tile-scam-640x425

Putroppo in questi casi è molto impartante stare attenti quando si acquistano apparecchiature in posti poco canonici. Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è. Meglio rivolgersi ai rivenditori autorizzati. La crisi purtroppo contribuisce alla nascita di più questi episodi e facendo leva sul desiderio delle persone di avere un determinato prodotto spendendo poco rende ancora più facile il gioco a queste persone.

Fonte | ubergizmo

Apple iPad Air: ecco il nuovo spot!

Apple iPad Air: ecco il nuovo spot!

Un nuovo spot Apple è appena andato in onda in queste ore in America durante durante la partita di playoff tra i San Francisco 49ers ed i Carolina Panthers. Cosa avrà messo in scena Cupertino? Quale prodotto avrà pubblicizzato? In questo nuovo video il protagonista è il nuovo iPad Air e tutti i suoi innumerevoli utilizzi.

Il contenuto del video ha un certo livello di contenuti com per esemprio alcune citazioni di Robin Williams tratte dal film ‘L’attimo fuggente’. Nei 90 secondi di spot Cupertino vuole mettere in mostra ancora una volta la miriade di modi in cui l’iPad viene utilizzato nella società e il mondo di oggi con impieghi vanno dall’esplorazione, alla scrittura, nello sport, nell’ingegneria e altro ancora. Nella descrizione presente sotto il video su YouTube, la società suggerisce che questa sarà una nuova campagna per l’iPad con il nome “Your verse”.

Apple completa la campagna con questa frase chiedendo di segnalare tutto al link

Siamo umili e ispirati da ciò che le persone fanno con un iPad, così abbiamo deciso di catturare alcune delle loro storie. E tu cosa fai con il tuo iPad?


Fonte | thenextweb