messaggi

Mota SmartRing: le notifiche sulle tue dita

Mota SmartRing: le notifiche sulle tue dita

Il mondo degli smartwatch o smartband in questi giorni è molto movimentato con nuovi modelli presentati all’evento IFA 2014 di Berlino. Ci sono però altre società che guardano in un altra direzione applicando la parola smart ad altri oggetti che indossiamo tutti i giorni. Tra queste aziende è interessante segnalare Mota, che ha annunciato SmartRing, un anello intelligente che sarà in grado di ricevere e visualizzare le notifiche in arrivo dalle applicazioni installate sullo smartphone. 

SmartRing tra le sue funzioni è in grando di notificare il ricevimento di messaggi di testo, chiamate in arrivo, promemoria sul calendario e altro ancora. In una dichiarazione l’azienda Mota spiega che gli utenti potranno decidere liberamente con chi vorranno parlare e che notifiche ricevere per essere aggiornati. SmartRing visualizzerà le notifiche in forma di testo, che potranno scorrerre, secondo una velocità impostata dall’utente.

L’anello, spiega infine la società offre la massima discrezione su notifiche, permettendo a chi lo indossa di attivare o disattivare le notifiche. SmartRing verrà commercializzato con un app disponibile sia per Android che per iPhone che che invierà, una volta sincronizzato le notifiche all’anello. Secondo le prime ipotersi il Mota SmartRing verra inizialmente rilasciato in Nord America nel quarto trimestre del 2014, mentre non ci sono ancora notizie sul prezzo del dispositivo. Per chi volesse vederlo fisicamente è in esposizione all’IFA di questa settimana a Berlino.

Fonte | androidcentral

Razer Nabu: disporrà del servizio di messaggistica WeChat

Razer Nabu: disporrà del servizio di messaggistica WeChat

All’ International Consumer Electronics Show 2014 (CES), Razer aveva presentato il suo primo dispositivo indossabile. Nabu, il nome del nuovo prodotto, è molto più simple ad un normalissimo braccialetto che a uno smartwatch, ma se andiamo a osservarlo meglio analizzando le sue funzioni potreme scoprire caratteristiche davvero interessanti. Tra le tante possiamo sicuramente mettere in evidenza il fatto che Nabu avrà integrato il servizio di messaggistica cinese WeChat, app che nell’ultimo periodo sta facendo molta strada in tutto il mondo, non solo per la parte messaggi.

Oltre all’integrazione con WeChat e alla visualizzazione delle notifiche come per tutti gli indossabili, questo smartwatch ha caratteristiche davvero uniche come la possibilità di scambiarsi un contatt semplicemente con una stretta di mano o dandosi il cinque. Razer con il suo Nabu sta decisamete puntando molto sull’utilizzo dei sensori di movimento, una caratteristica fondamentale nello sviluppo degli smartwatch.

Fonte | ubergizmo

Smart Hoodie: la felpa smart che manda messaggi

Smart Hoodie: la felpa smart che manda messaggi

La tecnologia wearable potrebbe presto andare oltre accessori come gli smartwatch e occhiali a realtà aumentata ed entrare nel mondo dei tessuti e dell’abbigliamento. Il primo passo in verso l’espansione di queste applicazione indossabili potrebbe essere Smart Hoodie, un prototipo che viene presentato dai suoi creatori come un telefono indossabile. Smart Hoodie è un dispositivo disegnato dagli studenti della New York University sez. programmi e comunicazione, che permetterà di inviare messaggi in ogni momento compiendo un semplice movimento per esempio di un braccio.

Ma come funziona tutto questo Il dispositivo è stato integrato in una felpa, come potete vedere nel filmato, e per esempio, sistemando il cappuccio, oppure arrotolando una manica, sarà possibile mandare messaggi preimpostati. Con Smart Hoodie è anche possibile avere comunicazioni segrete. In più grazie alla piattaforma open-source Arduino, è possibile anche la condivisione di informazioni con Facebook o altri social network. Ora Smart Hoodie è solo un esperimento scolastico, anche se non dovremmo aspettare ancora a lungo per avere questa tecnologia. Che ne dite di una felpa con queste funzioni?

Fonte | digitaltrends

Line Creators Market, crea il tuo stickers

Line Creators Market, crea il tuo stickers

Line l’app di messaggistica e chiamate gratuite ha annunciato l’apertura di Line Creators Market, una novità rivolta a chi vorra sviluppare creare gli stickers. Una volta registrati, gli utenti potranno realizzare e vendere le loro creazioni. Questo potrà aprire sicuramente un nuovo mercato per gli sviluppatori grazie ai loro stickers speciali dando così all’applicazione una certa originalità.

LINE Creators Market

Line Creators Market permetterà quindi di creare e vendere i propri sticker all’interno dell’applicazione stessa. Il nuovo servizio è già attivo, gli utenti effettuando l’accesso al sito possono registrarsi come Creator e inserire i propri sticker. Tutte le creazioni verranno poi analizzate e una volta superato il controllo saranno messi in vendita a partire dal mese di maggio sul sito LINE Web Store. Per il momento la società ha deciso di metterli in vendita solo in Indonesia, Giappone, Taiwan e Tailandia, in futuro lo store verrà aperto anche ad altri Paesi. Un set di 40 sticker costeranno 100 JPY, circa 0,70 €, il 50% del totale sarà incassato dall’autore.

iMessage: in arrivo i messaggi trasparenti?

iMessage: in arrivo i messaggi trasparenti?

Certo, non è proprio il massimo camminare e mandare messaggi, ma non si può negare che un sacco di gente lo fa mentre si cammina. Lo si vede per strada ogni giorno e possiamo tranquillamente dire che anche noi qualche volta lo abbiamo fatto. Questo modo però di scrivere messagi a volte è poco sicuro e per essere chiari fino in fondo il rischio di pestare qualcosa di indesiderato è molto probabile.

La soluzione a tutto questo? Non mandare messaggi o usare lo smartphone mentre si cammina oppure avere la possibilità di mandare un messaggio trasparente, proprio quello che vuole fare Apple presentando la domanda di brevetto SMS transparent. Come funzionerebbe tutto questo? In sostanza, la fotocamera del dispositivo fornirebbe sullo sfondo del messaggio di testo il video live di quello che la fotocamera inquadra, così mentre si sta guardando il display, sarà possibile vedere quello che è davanti a noi. Nella domanda di brevetto è spiegato che è possibile attivare questa funzione direttamente dal messaggio così da passare dallo sfondo tradizionale ad un video di sfondo con in sovraimpressione il testo del messaggio con un buon contrasto da permettere la lettura.

apple-transparent-texting

Questo possibile brevetto Apple per iMessage, potrebbe essere una buona idea per evitare alle persone che non possono fare a meno di usare lo smarthpone di correre meno rischi, ma come in ogni cosa il rischio è che questa nuova funzione influisca in maniera negativa facendo aumenare le persone che utilizzano il loro dispositivo mentre cammiano.

Fonte | gigaom