pagamento

Facebook funzione pagamenti integrata in Messenger

Facebook funzione pagamenti integrata in Messenger

Sicuramente vi sarà succeso di uscire di casa e aver dimenticato il portafoglio, andare a cena con gli amici e non poter pagare. Nessun problema certo, un amico paga per voi e gli restituirrete i soldi il giorno dopo. Tutto molto semplice non c’è dubbio, ma se volessimo farlo subito per evitare per esempio di dimenticarsi? Anche in questo caso esiste una soluzione: tramite l’applicazione di PayPal, potrete fare la transizione in tempi brevissimi. Secondo le ultime notizie circolate in rete ci potrebbe essere presto un alternativa al sito di pagamenti on-line. Stiamo parlando di Facebook, che  a quanto pare , vista la recente scoperta di uno studente dell’università di Stanford inserirà in Messenger la funzione per i pagamenti.

facebook-payments-select-method

Andrew Aude, questo il nome dello studente ha scoperto tra le varie funzioni nascote che Facebook stia sviluppando un sistema di pagamenti integrato nella sua app di messaggistica Messenger. Come potete vedere nello screenshot la funzione è già presente nel’ultima versione dell’applicazione, ma per il momento non è disponibile agli utenti. Quando verrà attivata gli utenti potranno quindi inviare denaro ad un altro utente utilizando lo stesso sistema di quando inviamo una foto.

Il sistema come possiamo vedere supporta solo carte di debito viste i costi gestione inferiori, come per esempio la transazione che non viene tassata,  anche se tutto questo non è definitivo e nel momento del lancio tutto potrebbe cambiare. Non si conosce ancora quando Facebook abiliterà questa funzione, nel frattempo però possiamo dare una spiegazione al perche Facebook abbia imposto Messenger ai suoi utenti.

Fonte | ubergizmo

iPhone 6: NFC disponibile solo con Apple Pay

iPhone 6: NFC disponibile solo con Apple Pay

Una delle principali nuove caratteristiche del nuovo iPhone 6 oltre al display più grande e alla versione iPhone 6 Plus è la presenziaza del protocollo NFC (NearField Communication) presente nel nuovo Apple Pay. In altri telefoni attualmente sul mercato, oltre al pagamento tramite smartphone, la comunicazione tramite NFC permette non solo i pagamenti mobili, ma permette di sincronizzare rapidamente altoparlanti e applicazioni. Secondo un rapporto condiviso da Cult of Mac, Apple mette delle limitazioni sull’uso di NFC, gli sviluppatori iOS e produttori di accessori non saranno in grado, di utilizzare questa nuova funzione inserita da Cupertino nelle loro applicazioni e prodotti.

Apple non è nuova a questo tipo di scelta, già con il lancio del touch ID lo scorso anno aveva attuato questo tipo di politicaLa scorsa settimana la società aveva però dichiarato che lavorerà con più di 200.000 attività commerciali tra cui Whole Foods e Macy e verrà integrato in applicazioni da Target e OpenTable. Durante il lancio del nuovo iPhone 6, Apple ha rivelato che il protocollo NFC sarà presto in grado per esempio di sbloccare le porte in alcuni alberghi, funzione che apre la strada a a nuove tecnologie e nuovi accordi che Apple porterà a termine in futuro per mettere a disposizione dell’utente nuove funzioni per un esperienza più completa.

Fonte | mashable

ebay Valet: un assistente per le nostre vendite on-line

ebay Valet: un assistente per le nostre vendite on-line

Ebay lancia una nuova applicazione chiamata eBay Valet, che gestirà le vendite per noi, seguendo ogni fase del processo di vendita come determinare il valore di un elemento, definire la quotazione, venderlo e gestire la spedizione. Tutto questo da oggi è a portata di mano così da rendere la vendita online ancora più facile e più accessibile. La nuova applicazione mobile avrà però alcune restrizioni, non funzionerà con qualsiasi cosa, come oggetti ingombranti peso superiore a 25 chili, quelli in cattive condizioni con un valore inferiore a 40 dollari, supporti come DVD e CD, oggetti preziosi di fascia alta, e altro ancora.

Al di la di queste limitazioni è possibile vendere oggetti di elettronica, collezionismo, scarpe, borse, articoli sportivi, strumenti musicali e persino parti automobilistiche. L’applicazione è stata progettata e sviluppata dalla IIC (Israele Innovation Center), con sede a Tel-Aviv. Ecco come funziona: per iniziare, basta prendere una foto dell’oggetto che si vuole vendere, quindi immettere o dettare la descrizione del tuo articolo. Entro 30 minuti, l’assistente ebay risponderà con un range di valutazione, e ti verrà chiesto se si vuole ancora vendere. Accettato il valore proposto l’oggetto verrà messo in vendita e sarà la stessa eBay ad inviare via mail un’etichetta di spedizione.

screen-shot-2014-06-17-at-2-47-48-pm

Nel caso in cui non si disponesse di un account di posta elettronica l’azienda invierà una scatola prepagata gratis. Ad articolo venduto il 70% del guadagno sarà dell’utente, il restante 30% sarà incassato da ebay. Per ora, il gigante dell’e-commerce, dichiara che eBay Valet è in prova e vanno settati tutti i parametri prima della versione definitiva, ci vorrà quindi del tempo per poterlo utilizzare.

Fonte | techcrunch

A Simple #CoffeeBreak – The last week #5

A Simple #CoffeeBreak – The last week #5

Nuovo appuntamento di inizio settimana con A Simple CoffeeBreak – The last week. Cos’è successo la scorsa settimana? Abbiamo pubblicato alcuni articoli interessanti che vi siete persi? Oppure non avete fatto in tempo a leggere? Eccoli tutti raccolti in un unico post pronti per essere letti e soprattuto condivisi. Nella settimana appena trascorsa vi abbiamo parlato di diversi argomenti come per esempio: un metodo di pagamento alternativo, l’evoluzione della stampa 3D applicata alle case, un’applicazione per ordinare la cena da casa, gli stickers di Line, un interessante articolo che vi consiglio su Project Ara di Google, un interessante evoluzione di un altro progetto targato BigG con Project tango alla Nasa e infine le nuove indiscrezioni sul prossimo iPhone 6.

Buona lettura e soprattutto buona settimana a tutti!!