posizione

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google Maps: aggiornamento in stile Foursquare

Google ha annunciato una nuova versione di Google Maps per dispositivi Android e iOS, aggiungendo una nuova funzione chiamata esplora che permette di trovare punti di interesse vicino alla vostra posizione. Posizionata nell’angolo in basso a destra del’applicazione, il pulsante esplora offre una panoramica di ciò che c’è nelle vicinanze e ha una caratteristica interessante, si tratta infatti di una posizione sensibile che in funzione del contesto presenta risultati diversi per esempio in funzione del momento della giornata e il tempo.

Una funzione in più è stata pensata per i dispositivi Android che tramite il pulsante My Location in basso a destra oppure tramite punto blu sulla mappa possono ottenere più informazioni come recensioni di ristoranti e gli orari di transito dei mezzi pubblici. Google spiega che l’app imparando e memorizzando i vari spostamenti creerà uno storio da cui partire per mettere a disposizione dell’utente risultati più precisi in funzione delle abitudini.

La nuova funzionalità, che sarà rilasciata questa settimana, arriva successivamente ad un aggiornamento massiccio di Google Maps del mese di maggio in cui il colosso americano ha inserito le mappe offline, l’indicatore di corsia e l’integrazione con Uber. Se vogliamo essere onesti tutto questo non è niente di nuovo perchè questa funzione ricordano molto Foursquare e Yelp, che permettono di esplorare luoghi vicini, check-in e leggere le recensioni. A proposito di questo Foursquare prevede un grosso aggiornamento a breve, sarà quindi interessante vedere come queste applicazioni si faranno concorrenze dopo questa serie di aggiornamenti.

Fonte | mashable

Google Search: adesso ti dice dove hai parcheggiato

Google Search: adesso ti dice dove hai parcheggiato

Google ha aggiornato in questi giorni, alla versione 3.4, la la sua app su Android con diverse nuove funzionalità interessanti. Tra le diverse novità disponibili ne vogliamo segnalare una su tutte, una funzione che potrebbe essere una comodità per i tanti utilizzatori di smartphone che hanno problemi con il parcheggio della loro auto. L’aggiornamento annunciato ad inizio del mese di aprile e ora disponibile su Google Search offre la possibilità di rilevare automaticamente la posizione dove avremo parcheggiato aiutandoci poi a ritrovarlo più tardi.

La domanda a questo punto è scontata: come fa Google a sapere se abbiamo parcheggiato? La risposta va cercata negli ultimi aggiornamenti lanciati dal colosso americano con l’applicazione Play Service e le tante funzioni che dispone. Tra queste troviamo Activity Recognition, presentata al Google I/O 2013, che tramite alcuni sensori, rileva il nostro movimento, se per esempio stiamo camminando, guidando o andando in bicicletta. La nuova funzione per Google Search, disponibile inizialmente solo negli Stati Uniti è attualmente utilizzabile anche in Italia.

Fonte | 9to5google