smart

GE Link: la lampadina intelligente

GE Link: la lampadina intelligente

Senza dubbio, le lampadine intelligenti sono molto interessanti perché permettono agli utenti di controllare le luci a distanza direttamente dallo smartphone tramite un’applicazione collegata. Tuttavia questo tipo di tecnologia, che attira molto interesse è però poco diffusa a causa di costi davvero elevati. Philips, aveva annunciato la prima lampadina Hue nel 2012, ma con l’enorme cifra di 199 dollari era possibile avere solo tre lampadine.

Una notizia interessante di queste ore potrebbe però cambiare tutto, sembra che General Electric potrebbe stravolgere questo mercato e riuscire dove Philips ha fallito creado una lampadina a LED intelligente Le lampadine Smart Link, questo il nome del nuovo prodotto GE sarà controllabile tramite l’applicazione Wink in remoto in qualsiasi parte del mondoQuesto significa che, sarà possibile controllare se avremo dimenticato di spegnere le luce, accenderle e spegnerle ad intervalli casuali per far sembrare che c’è qualcuno è in casa, scoraggiando i ladri. Le lampadine Link saranno in vendita a partire da 15 dollari al pezzo, rendendola una soluzione molto più conveniente del modello Hue di Philips.

ge-link-lightbulb

Secondo GE, la lampadina sarà disponibile in tre diverse versioni: un modello da 60 watt con LED bianchi, comunemente utilizzata per l’illuminazione generale; una bianca per un’illuminazione leggera; un faretto per uso interno/esterno a LED bianchi. Link verrà messa in vendita attraverso il sito web Home Depot a partire da lunedì e sarà disponibile nei vari negozi questo autunno.

Fonte | ubergizmo

Ecco la Smart Bike, la bicicletta intelligente di Samsung

Ecco la Smart Bike, la bicicletta intelligente di Samsung

Samsung, sempre alla ricerca di nuove applicazioni nel mondo tecnologico, sta lavorando ad un nuovo progetto che trasformerà un oggetto che usiamo quotidianamente in un dispositivo smart. Successivamente alla trasformazione di un normale orologio in uno smartwatch la compagna sudcoreana, insieme ad un importante designer come Giovanni Pelizzoli, studente della Samsung’s Maestros Academy, ha sviluppato la Smart Bike, un risultato davvero eccezionale e allo stesso tempo molto elegante.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

In collaboriazione con Alice Biotti, che seguito la parte tecnologica di questa invenzione, oggi la Smart Bike si può controllare da uno smartphone Samsung, che si attacca magneticamente alla propria bici sul manubrio. La bicicletta è dotato inoltre di componenti aggiuntivi per aumentare la sicurezza e ridurre il vibrazioni.

La bicicletta Samsung si accende una volta che collegata con l’ applicazione specializzata dal nostro smartphone, dandoci così il controllo delle luci, di una fotocamera integrata nella parte posteriore della bicicicletta che invia le immagini direttamente sul tuo cellulare. La bici include anche una sistema laser per creare un percorso ciclabile, temporaneo, ovunque ci si trovi.

Sarebbe davvero interessante provare la bici intelligente di Samsung, ma per ora questo è solo un concept design e non ci sono possibilità per una produzione in serie. Il vero problema sarà il prezzo, per questo molto probabilmente rimarrà un prototipo, ma nulla ci vieta di immaginare un bel giro in bici in perfetta sicurezza, completamente controllato dal nostro smartphone Samsung.

Fonte | technobuffalo

Sistema antifurto per i dispositivi Microsoft e Google

Sistema antifurto per i dispositivi Microsoft e Google

Secondo un analisi pubblicata da PC World, Google e Microsoft stanno progettando un sistema di antifurto da aggiungere al proprio software mobile, nel tentativo di combattere il furto del dispositivo. La funzionalità dovrebbe consentire agli utenti a cui è stato rubato il dispositivo didisabilitarlo così da impedire l’utilizzato senza l’inserimento delle credenziali. Questa funzione prensente sui dispositivi Apple, ha già dimostrato la sua efficacia scoraggiando il furto di iPhone.

La notizia su questo nuovo progetto arriva dopo che il New York Times ha diffuso i dati della polizia dove viene evidenziato un calo del 19% dei furti di iPhone nel 2014 rispetto allo stesso periodo nel 2013, periodo nel quale  Apple aveva attivato la funzione di blocco con il rilascio di iOS 7. PC World mette poi in evidenza i furti di dispositivi Samsung che sono aumentati di oltre il 40%. Da qui la decisione delle le due società di inserire nel sistema operativo un sistema di blocco del dispositivo. Possibil dettagli su una funzione antifurto per l’attivazione di blocco del dispositivo, potrebbero essere annunciati, per quanto riguarda Android, al prossimo Google I / O di fine mese.

Fonte | 9to5google

Wearable Smartphone Stylus: un nuovo concept LG

Wearable Smartphone Stylus: un nuovo concept LG

Quando pensiamo ai dispositivi indossabili a cosa pensiamo? Ad uno smartwatch oppure ai Google Glass, mai pensato a una penna smart? Probabilmente no, non rientrerebbe tra gli oggetti smart che potremmo immaginare. LG starebbe proprio pensando a questo oggetto, sviluppandolo sotto due forme: un braccialetto che si arrotolerebbe sul polto e l’altra, una volta raddrizzato, una penna per display touch. Queste informazioni arrivano da un attendibile Tweet di @evleaks che mostrano il dispositivo misterioso.

 

L’ idea di una stilo che si avvolge intorno al polso è, se vogliamo, una cosa di poco interesse, LG vuole rilasciare una penna che dovrebbe seguire l’idea di Samsung che mette a disposizione una versione molto più piccola nel telefono stesso. Molte sono le ipotesi su questo oggetto misterioso, è possibile infatti che sia più di un semplice penna, se LG avesse inserito al suo interno alcuni sensori potrà essere utilizzato come tracker fitness, che invierebbe i suoi dati allo smartphone collegato, ma visto il suo design molto semplice queste sono per il momento solo ipotesi.

Non c’è nessuna garanzia che questo prodotto sarà prodotto, le immagini condivise da @evleaks sembrano più immagini realizzate al computer e non di un prodotto vero e proprio. Interessante in tutto questo è vedere come le aziende si spingono verso l’innovazione per sviluppare prodotti sempre piu interessanti e innovativi per il futuro.

Fonte | technobuffalo