upload muliplo

A Simple #CoffeeBreak – The last week #2

A Simple #CoffeeBreak – The last week #2

Buongiorno a tutti! Eccoci ancora con l’appuntamento di inizio settimana con A Simple #CoffeeBreak – The last week con l’elenco di tutti i post pubblicati, questa volta in formato Google+.

Nuovi aggiornamenti per twitter, la stategia Microsoft per Windows XP, nuovi brevetti apple per iMessage, una raccolta di app per una vita più semplice e un accessiorio interessante per desktop Apple. Buona lettura e soprattutto buona settimana!!


 

 


 

 


 

 

Twitter: tag e upload multiplo di foto nel nuovo aggiornamento

Twitter: tag e upload multiplo di foto nel nuovo aggiornamento

Twitter ha annunciato alcune nuove funzionalità per la sua applicazione per iPhone. Gli utenti con l’ultimo aggiornamento per iPhone app avranno quindi a disposizione nuove funzioni interessanti per gestire meglio le foto da condividere sul social. Tra la nuove funzioni potranno per esempio selezionare fino a quattro foto contemporaneamente all’interno di un tweet visualizzate poi come un collage.

 

Oltre alle foto multiple nei tweet, gli utenti saranno in grado di taggare altre persone nelle loro foto tramite un apposito pulsante. Interessante notare che i tag non ruberanno caratteri da utlizzare nel tweet, lasciando a disposizione dell’utente i 140 caratteri del tweet. Twitter ha inoltre dichiarato che in futuro, queste funzioni sarà rese disponibili anche per applicazioni di terze parti, come Tweetbot.

multiupload_final_1Twitter sta progettando anche alcune ulteriori modifiche, riporta il Wall Street Journal. Dopo aver annunciato la chiusura di #music la scorsa settimana, la società prevede di rinnovare la sua offerta musicale a sfruttando sia la conversazione via tweet che in streaming. L’azienda sta infine lavorando sulla possibiltà di offrire i video musicali sfruttando il servizio video che l’azienda sta attualmente sviluppando. Quando però tutte queste modifiche verranno attivate non è ancora chiaro, Twitter non ha rilasciato dichiarazioni in merito.

Gli aggiornamenti sono disponibili sia per iOS che per Android.