video

Nuovo Video iPad Pro concept. Sarà davvero così?

Nuovo Video iPad Pro concept. Sarà davvero così?

Le ultime indiscrezioni indicano che Apple ha sta lavorando su una versione gigante del suo iPad dedicato al settore dell’istruzione e commerciale. Secondo questo video il possibile iPad Pro sarà simile a un PC rispetto alle dimensioni tradizionali di Apple, un dispositivo simile ai modelli con Windows 8, che danno agli utenti la possibilità di passare da una visualizzazione desktop a una mobile. Tutto questo non corrisponderà ai futuri progetti Apple, i dirigenti di Cupertino hanno ripetutamente dichiarato che realizzare un modello che funzioni sia con OS X che iOS sarebbe uno spreco di energia.

Tuttavia, queste dichiarazioni non hanno fermato la società italiana SET solution nel creare un video di presentazione di un possibile iPad Pro. Il video presenta un tablet da 13 pollici dall’aspetto interessante senza cornici collegabile facilmente con una tastiera e un mouse standard. Questo è il secondo iPad Pro concept video che SET solution ha realizzato, anche se nel primo il tablet immaginato era stato presentato solo con iOS 7 invece di un sistema operativo per desktop.

Ecco il video completo qui sotto:

Twitter: il live tweet del Super Bowl

Twitter: il live tweet del Super Bowl

Twitter condividendo questo nuovo video vuole mettere in evidenza quali sono stati i momenti più interessanti durante l’ultimo Super Bowl. Come potrete vedere nel video, nei momenti più importanti e più avvincenti del mega evento americano Twitter prende più vita e le comunicazioni aumentano.

Grazie all’aumento della luminosità in certi punti possiamo vedere quando gli americani hanno sfruttato di più il live tweet. Momento luminoso, momento con una condivisione più alta. Davvero interessante e curioso! Buona visione.

Facebook posso modificare il mio Look Back?

Facebook posso modificare il mio Look Back?

Se sei un utente di Facebook, probabilmente avrai creato il tuo Look Back, il video che raccoglie i momenti principali da quando ti sei iscritto. Il video, come tutti sappiamo, è stato lanciato per il decimo anniversario del social network e come era logico pensare si è subito dimostrato molto popolare tra gli utenti di Facebook e tutti vogliono condividerlo in rete.

Tuttavia, manca una funzione importante a questo video: la modifica. Se andiamo però a controllare la pagina di aiuto per il Look Back possiamo vedere che si parla di una funzione di modifica che spiega di cliccare in un determinato punto per poter modificare il filmato, di utilizzare i segni di spunta sulle foto per farli apparire nel filmato. Questo è quello che dice la pagina di aiuto peccato che il pulsante modifica non esiste!

Secondo TechCrunch  il pulsante è in arrivo presto. Inseriremo presto la funzione modifica, ha  dichiarato un rappresentante di Facebook TechCrunch – che permetterà alle persone di cambiare i momenti nei loro film e di aggiornare quelli che condividevano in futuro. ma non abbiamo ancora definito quando la funzione sarà attivata. Quindi, se siete scontenti del vostro Look Back, non dovrete aspettare ancora molto. Sarà interessante vedere come Facebook  sfutterrà questa nuova funzionalità, vista la reazione molto positiva, potrebbe trasformarsi in un nuovo servizio a tutti gli effetti.

Fonte | mashable
Facebook video: 201,6 miliardi di connessioni

Facebook video: 201,6 miliardi di connessioni

Facebook pubblica un altro video in occasione del suo 10° compleanno dove vuole evidenziare l’enorme rete di amici che si è creata dal 2004 a oggi, dove 201,6 miliardi di persone si sono collegate tra loro. Nel realizzare il video la società ha voluto collegar tutti gli utenti con una linea blu luminosa, la quantità più o meno alta di linee fa vedere le zone dove Facebook si è diffuso di più rispetto ad altre.

Ecco il video davvero brevissimo, il tutto è visibile in solo 10 secondi:

Super Bowl: il sorprendente video di Microsoft

Super Bowl: il sorprendente video di Microsoft

Come ogni anno durante il Super Bowl, gli spot televisivi sono una parte importante durante questo enorme evento e le aziende realizzano video ad effetto per impressionare gli spettatori nel breve tempo assegnato. Budweiser e Coca Cola hanno sicuramente lasicato il segno con il loro spot ma quest’anno va segnalato un video davvero bello che proviene da una fonte inaspettata.

Questa stasera, abbiamo trasmesso un video di un minuto per ricordare – dice Steve Gleason, ex giocatore NFL dei New Orleans Saints e eroe durante l’uragano Katrina – tutto ciò che la tecnologia può fare per chi ha bisogno di aiuto. Steve sta vivendo in prima persona tutto queso convivendo da tempo con la SLA testimoniando lui stesso l’impiego di queste tecnologie presentanto queso video nello stesso modo in cui comunica ogni giorno: con il suo Microsoft Surface Pro utilizzando la tecnologia eye tracking.

Lo spot si intitola Empowering un video che spiega come la tecnologia è importante nella società moderna e quanto la tecnologia è importante per più bisognosi. Nelle immagini l’azienda americana fa vedere quanti sono i casi in cui possono essere utilizzate le diverse tecnologie Microsoft, Kinect e Windows.

Fonte | bgr

Apple 1.24.14: il video per i 30 anni di Macintosh

Apple 1.24.14: il video per i 30 anni di Macintosh

Questa è la frase che Apple riporta sotto il video pubblicato poche ore fa sul suo canale, un video per ricordare i 30 anni appena festeggiati di Macintosh, il computer che ha dato il via al successo dell’azienda che tutti oggi conosciamo. Un video con frasi ad effetto come Apple sa fare bene in questi momenti, per celebrare cosa ha fatto la sua “creatura” in questi anni dando un’arrivederci ai prossimi 30.

Collegandosi poi al sito Apple potrete leggere la storia completa di Macintosh.

Trenta anni fa Macintosh ha promesso di mettere la tecnologia nelle mani delle persone. Per festeggiare il compleanno del Mac, ha voluto girare questo video in tutto il mondo in un giorno interamente su iPhone. Ai prossimi 30.

Il Mac compie 30 anni, Apple lo racconta in un video

Il Mac compie 30 anni, Apple lo racconta in un video

Il Mac famosissimo prodotto realizzato Apple compie 30 anni oggi, e la società ha rilasciato un video tributo per l’occasione. Il video presenta alcuni pionieri che hanno utilizzato questo computer come Moby, Maki Sugimoto, Aprile Greiman, Daito Manabe, Hans Zimmer, Tinker Hatfield, Iris van Herpen, John Maeda, Noemi Trainor, Nick Knight e Theodore Gray che nel video raccontano come hanno utilizzato i vari modelli prodotti da Apple nel loro lavoro e nella vita.


Apple non si è voluta concentrare solo su utenti famosi, il suo sito web ha lanciato una ricerca dove chiede a tutti qual è stato il primo modello che hanno comprato e che cosa hanno fatto, realizzando un’interessante infografica, con la quale si può intereagire, che racconta l’utilizzo del Mac dal primo modello introdotto nel 1984.

Ecco il Tweet di Philip Shiller che ricorda l’anniversario:

Fonte | thenextweb

Made in Italy: le Eccellenze in Digitale per Google

Made in Italy: le Eccellenze in Digitale per Google

Il Made in Italy è un brand fatto di prodotti, di stile di vita, di cultura e di luoghi ed è riconosciuto e ricercato all’estero.

Ecco cosa scrive Google come descrizione al video appena condiviso che racconta l’eccellenza italiana nei suoi prodotti Made in Italy. Nel programma di investimento in Italia BigG prepara questo video di 90 secondi per esaltare quello che gli italiani sanno fare.

Un buon video per rinfrescare la memoria a tanti su quello che noi italiani sappiamo fare davvero bene. Il Made in Italy è un’importante biglietto da visita per il nostro paese. In tempo di crisi potrebbe essere per noi una grande possibilità? Se Google ci crede perchè non crederci anche noi?

Basta video con le bande nere! Usa Horizon!

Basta video con le bande nere! Usa Horizon!

Dovremmo tutti sapere ormai che fare le riprese video in modalità verticale anziché orizzontale è sbagliato. Lo sappiamo vero? Eppure facendo un giro su YouTube potete notare che ci sono ancora molti video che hanno ancora le bande nere. Lo sviluppatore di Horizon, la nuova app che punta a eliminarle, dice che un video del genere è la cosa peggiore che un essere umano può caricare. Forse è un po’ esagerato ma a livello estetico non sono proprio il massimo.

Horizon, caricata sull’App Store martedì, è in vendita a 0,89 euro, e come dicevamo risolve proprio questo problema elimina spazio nero inutilizzato. Un video girato con questa applicazione risulta sempre fatto in modalità orizzontale, indipendentemente da come si tiene il dispositivo

Horizon
Vediamo come funziona: Horizon utilizza il giroscopio del vostro dispositivo iOS regolandosi automaticamente in funzione della rotazione dello smartphone. Si può scegliere tra due diverse modalità di posizionamento, che cambiano in funzione della grandezza del display. L’orientamento può essere cambiato durante le riprese in funzione delle esigenze, senza troppi disturbi sulla visualizzazione. I video girati in modalità orizzontale rimangono invariati perchè sono effettuati nel modo corretto. L’applicazione offre infine una varietà di altre opzioni, tra cui nove filtri in stile Instagram e le impostazioni per riprese in diverse risoluzioni e proporzioni.

Fonte | mashable